IT/Prabhupada 0047 - Krishna è Assoluto

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Krishna è Assoluto
- Prabhupāda 0047


Lecture on BG 7.1 -- Upsala University Stockholm, September 8, 1973

Ci sono diversi tipi di yoga, bhakti-yoga, jñāna-yoga, karma-yoga, haṭha-yoga, dhyāna-yoga molti tipi di yoga ma il bhakti-yoga è il più elevato come è stato affermato nel capitolo precedente. Vi sto leggendo il Settimo Capitolo. Alla fine del Sesto Capitolo, Kṛṣṇa dice:

yoginām api sarveṣāṁ
mad-gatenāntar-ātmanā
śraddhāvān bhajate yo māṁ
sa me yuktatamo mataḥ
(BG 6.47)

yoginām api sarveṣām. Chi pratica il metodo dello yoga, si chiama yogi quindi Kṛṣṇa dice yoginām api sarveṣām: "Tra tutti gli yogi" Come ho già detto, ci sono diversi tipi di yogi. "Tra tutti gli yogi" yoginām api sarveṣām. sarveṣām significa "di tutti" gli yogi. mad-gatenāntar-ātmanā: "Colui che nel sè Mi pensa sempre." Possiamo pensare a Kṛṣṇa. Abbiamo la forma di Kṛṣṇa, la Divinità di Kṛṣṇa, che noi adoriamo. Quindi, se ci impegnamo nell'adorazione della Divinità, della forma di Kṛṣṇa, che non è differente da Kṛṣṇa, o in assenza della Divinità, se noi cantiamo il santo nome di Kṛṣṇa, anche ciò è Kṛṣṇa. abhinnatvān nāma-nāminoḥ (CC Madhya 17.133) Kṛṣṇa è assoluto. Quindi non vi è alcuna differenza tra Lui e il Suo nome. Non c'è differenza tra Lui e la Sua forma. Non c'è differenza tra Lui e la Sua immagine. Non c'è differenza tra Lui e i Suoi argomenti. Qualsiasi cosa riguardi Kṛṣṇa, è Kṛṣṇa. Questa si chiama conoscenza dell'assoluto. Quindi, sia cantare il nome di Kṛṣṇa che adorare la forma di Kṛṣṇa, tutto è Kṛṣṇa.

Quindi, ci sono diverse forme di servizio devozionale.

śravaṇaṁ kīrtanaṁ viṣṇoḥ
smaraṇaṁ pāda-sevanam
arcanaṁ vandanaṁ dāsyaṁ
sakhyam ātma-nivedanam
(SB 7.5.23)

State ascoltando di Kṛṣṇa. Anche questo ascolto è Kṛṣṇa. Proprio come in questo momento stiamo cercando di ascoltare riguardo a Kṛṣṇa. Anche questo ascoltare è Kṛṣṇa. Questi ragazzi e ragazze, che stanno cantando, anche questo canto è Kṛṣṇa. śravaṇaṁ kīrtanam. E poi smaraṇam. Quando cantiamo Kṛṣṇa, se ricordiamo l'immagine di Kṛṣṇa, anche ciò è Kṛṣṇa. O se vedete il dipinto di Kṛṣṇa. Anche quello è Kṛṣṇa. Vedete la Divinità di Kṛṣṇa. Quello è Kṛṣṇa. Se imparate qualcosa a riguardo di Kṛṣṇa.

Anche quello è Kṛṣṇa. È comunque

śravaṇaṁ kīrtanaṁ viṣṇoḥ
smaraṇaṁ pāda-sevanam
arcanaṁ vandanaṁ dāsyaṁ
sakhyam ātma-nivedanam
(SB 7.5.23)

Uno qualsiasi dei nove metodi, se lo si accetta, immediamente ti connette con Kṛṣṇa. Sia che accettiate tutti i nove metodi, o otto, o sette, o sei o cinque o quattro o tre o due, almeno uno, se rigidamente ne accettate e... Supponiamo questo canto. Non costa nulla. Stiamo cantando in tutto il mondo. Chiunque può cantare mentre ci ascolta. Non costa nulla, e se cantate non cè nessuna perdita da parte vostra. Ma se lo fate, potete immediatamente contattare Kṛṣṇa. Questo è il beneficio immediato. Perché il nome di Kṛṣṇa e Kṛṣṇa non...

abhinnatvān nāma-nāminoḥ (CC Madhya 17.133) queste sono le descrizioni nella letteratura Vedica abhinnatvān nāma-nāminoḥ nāma cintāmaṇiḥ kṛṣṇaḥ. Il nome di Kṛṣṇa è cintāmaṇi. cintāmaṇi significa spirituale. cintāmaṇi-prakara-sadmasu kalpa-vṛkṣa-lakṣāvṛteṣu (Bs. 5.29) Questo è ciò che descrivono i Veda. Dove vive Kṛṣṇa, il luogo viene descritto: cintāmaṇi-prakara-sadmasu kalpa-vṛkṣa-lakṣāvṛteṣu surabhīr abhipālayantam (Bs. 5.29) Quindi anche nāma, il santo nome di Kṛṣṇa, è cintāmaṇi, spirituale. nāma cintāmaṇiḥ kṛṣṇaḥ. Egli è lo stesso Kṛṣṇa, in persona. Nāma cintāmaṇiḥ kṛṣṇaś caitanya (CC Madhya 17.133) caitanya significa non morto, ma entità vivente. È possibile ottenere lo stesso beneficio cantando il nome tanto quanto parlare personalmente con Kṛṣṇa. Anche questo è possibile, ma verrà realizzato gradualmente. nāma cintāmaṇiḥ kṛṣṇaś Caitanya-rasa-vigrahaḥ rasa-vigraha indica il piacere, la riserva di ogni piacere non appena cantate il nome Hare Kṛṣṇa. Così, gradualmente, si gusterà un piacere trascendentale. Proprio come questi ragazzi e ragazze, mentre cantano e ballano festosamente. Nessuno avrebbe potuto seguirli, ma non sono pazzi individui che cantano. In realtà, ottengono un certo piacere, piacere trascendentale quindi ballano. Non è come un cane che balla. No. È davvero una danza spirituale, la danza dell'anima. Quindi è chiamato rasa-vigraha, il depositario di tutti i piaceri.

nāma cintāmaṇiḥ kṛṣṇaś caitanya-rasa-vigrahaḥ pūrṇaḥ (CC Madhya 17.133) pūrṇa, completo, non l'uno per cento meno di Kṛṣṇa. No. Cento per cento Kṛṣṇa. Completo, pūrṇa. pūrṇa significa completo. pūrṇaḥ śuddhaḥ. Suddha significa purificato. C'è contaminazione nel mondo materiale. Materiale. Qualsiasi nome materiale cantate è materialmente contaminato, non si può continuare per molto tempo. Questa è un'altra esperienza. Ma cantando questo mantra Hare Kṛṣṇa, se continuate a cantarlo per 24 ore, non sarete mai stanchi. Questa è la prova, continuerete a cantare. Questi ragazzi possono cantare per 24 ore, senza mangiare nulla, senza bere acqua. È così piacevole. Perché è completo, spirituale, śuddha. śuddha significa puro. Non contaminato materialmente. Il piacere materiale, qualsiasi piacere, il piacere più elevato nel mondo materiale, il sesso. Ma non ne puoi godere per 24 ore. Questo non è possibile. Puoi goderne per pochi minuti. Questo è tutto. Anche se si è costretti a godere, poi rifiutate: "No, basta." Questo è materiale. Ma spirituale significa che non c'è fine. Si può godere perpetuamente, 24 ore. Questo è godimento spirituale. brahma-saukhyam anantam (SB 5.5.1). anantam significa senza fine.