IT/Prabhupada 0092 - Dobbiamo Addestrare i Nostri Sensi a Soddisfare Krishna

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Dobbiamo Addestrare i Nostri Sensi a Soddisfare Krishna
- Prabhupāda 0092


Lecture on BG 2.20-25 -- Seattle, October 14, 1968

Ognuno in questo mondo materiale è intrappolato dal piacere dei sensi. Sia sui pianeti superiori che sui pianeti inferiori. Proprio come nel regno animale c'è l'impulso dei sensi, c'è anche nell'essere umano. Cos'è questa esistenza umana? Siamo esseri civilizzati, cosa stiamo facendo? La stessa cosa: mangiare, dormire, fare sesso. La stessa cosa che fa il cane. Quindi, in qualsiasi parte del mondo materiale, dai pianeti superiori a quelli inferiori, la gratificazione dei sensi è prominente. Solo nel mondo spirituale non c'è gratificazione dei sensi. Vi è semplicemente lo sforzo di soddisfare Kṛṣṇa. Dobbiamo Addestrare i Nostri Sensi a Soddisfare Kṛṣṇa. Questo è... Qui ognuno cerca di soddisfare i propri sensi. Questa è la legge del mondo materiale. Questa è la vita materiale. Finché cercate di soddisfare i vostri sensi, condurrete una vita materiale. Non appena vi trasformerete per soddisfare i sensi di Kṛṣṇa, inizierà la vostra vita spirituale. È una cosa molto semplice. Invece di soddisfare... Hrsikena hrisikesa-sevanam (CC Madhya 19.170). Questa è bhakti.

Possiedi dei sensi. Li devi soddisfare. Con i sensi dovete soddisfare. Sia soddisfare voi stessi... Ma non sapete. L'anima condizionata non sa che soddisfando i sensi di Kṛṣṇa, i suoi sensi saranno automaticamente soddisfatti. Lo stesso esempio. Proprio come versare l'acqua alla radice... O queste dita, parti integranti del mio corpo, portando gli alimenti da qui allo stomaco, saranno automaticamente soddisfatte anche le dita. Questo è il segreto mancante. Pensiamo che saremo felici cercando di soddisfare i nostri sensi. Coscienza di Kṛṣṇa significa non cercate di soddisfare i vostri sensi. Cercate di soddisfare i sensi di Kṛṣṇa; e i vostri sensi saranno automaticamente soddisfatti. Questo è il segreto della coscienza di Kṛṣṇa. Quelli del partito opposto pensano: "Oh, perché dovrei soddisfare Lui? Perché dovrei lavorare per Kṛṣṇa giorno e notte? Fatemi provare a lavorare per i karmi." Proprio come voi state lavorando giorno e notte per Kṛṣṇa, loro pensano: "Che sciocchi che sono. Noi siamo molto intelligenti. Stiamo lavorando per la nostra gratificazione dei sensi giorno e notte, e perché loro stanno lavorando per Kṛṣṇa? " Questa è la differenza tra i materialisti e gli spiritualisti. Lo sforzo dello spiritualista è quello di lavorare giorno e notte strenuamente senza tregua(?) Semplicemente per Kṛṣṇa. Questa è la vita spirituale. E il materialista: fa sempre lo stesso sforzo, ma cercando di soddisfare i propri sensi. Questa è la differenza tra materialisti e spiritualisti. Quindi, Movimento per la Coscienza di Kṛṣṇa significa che dobbiamo allenare i nostri sensi a soddisfare Kṛṣṇa. Tutto qui. Così a lungo in altre milioni di vite precedenti, abbiamo semplicemente cercato di soddisfare i nostri sensi. Dedicate questa vita alla soddisfazione dei sensi di Kṛṣṇa. Questa è coscienza di Kṛṣṇa. Una vita. Abbiamo cercato di soddisfare i nostri sensi per diverse vite. Per questa vita, almeno, lasciatemi provare cosa succede. Non siamo perdenti. Anche se ci sono inconvenienti non soddisfando i nostri sensi, ma non siamo perdenti. Provate semplicemente a soddisfare i sensi di Kṛṣṇa, allora andrà tutto bene.