IT/Prabhupada 0563 - Dai Un Brutto Nome al Cane e Uccidilo

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Dai Un Brutto Nome al Cane e Uccidilo - Prabhupāda 0563


Press Interview -- December 30, 1968, Los Angeles

Giornalista: Mi permetta di chiederle... Ho la mia opinione, ma voglio chiedere a lei. Perché crede che i giovani di oggi si stanno rivolgendo sempre più verso le religioni orientali?

Prabhupāda: Perché non siete riusciti a dare loro soddisfazione.

Giornalista: Che cosa?

Prabhupāda: Avete mancato nel dar loro soddisfazione. Questo vostro modo di vita materialistico non li ha più soddisfatti. C'è un livello in principio, quando si è estremamente poveri, in cui uno può pensare: "Dei soldi, una donna, un bell'appartamento, una bella macchina, mi possono dare soddisfazione." Loro sono oltre questo. Dopo averne goduto vedono che non c'è soddisfazione. Perché la materia non può soddisfarvi. Al vostro livello, soprattutto in America, avete avuto sufficientemente per il godimento. Avete cibo a sufficienza, avete donne a sufficienza, avete abbastanza vino, avete abbastanza case, tutto a sufficienza. Questo dimostra che il progresso material e non può dare soddisfazione. C'è più confusione e insoddisfazione nel vostro Paese che in India, che si dice di essere poverissima. Vedi? Ma troverai che in India tuttavia, anche se sono estremamente poveri, poiché stanno continuando con la loro antica cultura, non sono disturbati. Sì. Stanno morendo momento dopo momento eppure sono soddisfatti: —"Tutto bene." Vedi? Perché? Perché hanno una traccia di cognizione spirituale. Per questo è necessario ora che la gente aderisca alla vita spirituale. Ciò li renderà felici. Non c'è speranza. Tutte queste persone sono nelle tenebre. Non sanno dove stanno andando. Non hanno uno scopo. Ma quando ti situi spiritualmente sai cosa si sta facendo, dove stai andando, qual è il tuo futuro, tutto è chiaro.

Giornalista: Solo brevemente, in altre parole, ritenete che la chiesa occidentale che si tratti di una sinagoga o una chiesa, non è riuscita a presentarlo? Intendete dire che si tratta di un messaggio irrilevante o che non sono riusciti a presentare il loro messaggio in modo corretto?

Prabhupāda: Il fatto è che in queste chiese occidentali, proprio come il cristianesimo, questi vangeli furono detti molto, molto tempo fa per degli uomini primitivi. Gerusalemme. Queste persone vivevano nel deserto, e non erano molto progredite a quei tempi. Naturalmente, nella Bibbia o nel Vecchio Testamento, l'idea di Dio c'è, e ciò è bene, ma loro... Proprio come la dichiarazione 'Dio creò questo mondo'. Questo è un dato di fatto. Ma quelle persone non erano avanzate per questo... Ora, al giorno d'oggi, le persone sono progredite scientificamente. Vogliono sapere come è avvenuta la creazione. Tale spiegazione lì non c'è, né la Chiesa gliela può dare; pertanto non sono soddisfatti. Andare solo ufficialmente in chiesa e offrire preghiere non li attrae. E oltre a ciò non seguono praticamente i principi religiosi. Proprio come nel Vecchio Testamento: ci sono dieci comandamenti: e un Comandamento dice: "Non uccidere". Ma uccidere è una faccenda molto prominente nel mondo cristiano. Mantengono con regolarità dei mattatoi e hanno prodotto una teoria percui gli animali non hanno un'anima, non provano sentimento e perciò li devono uccidere. "Dai al cane una cattiva fama e uccidilo" (proverbio). Perché un animale non può provare qualcosa? Perché state commettendo queste attività colpevoli? Anche la classe sacerdotale non ne parla, non ne discute, tutti tacciono. Questo significa disobbedire deliberatamente ai Dieci Comandamenti. Dove sono quindi i principi religiosi? Se non obbedisci ai comandamenti della tua Scrittura vuol dire che si sta seguendo bene una religione? Come si può uccidere ciò che non è possibile creare? Ed è chiaramente dichiarato: "Non uccidere". Qual è la risposta? Perché uccidono? Qual è la risposta? Come rispondi?

Giornalista: Me lo stai chiedendo?

Prabhupāda: Sì.

Giornalista: Beh, sì, ovviamente: "Non uccidere" è un'etica, è senza tempo ed è valida, ma l'uomo non è veramente interessato...

Prabhupāda: Non sono interessati alla religione. E' semplicemente uno show, per l'immagine. Come si può essere felici quindi? Se non seguite i principi regolatori, allora dove è la vostra religione?

Giornalista: Non ne discuto; non potrei esserne che più d'accordo. Sono completamente d'accordo. Non ha alcun senso. "Non uccidere", "Non adorare altro Dio all'infuori di Me", "Non desiderare le cose altrui", "Onora il padre e la madre", sono un'etica bellissima, ma non vi obbediscono.

Prabhupāda: "Non desiderare la donna d'altri". Allora, chi li sta seguendo?

Giornalista: Nessuno. Pochissimi.

Prabhupāda: Vedi? Come si può pretendere che siano religiosi? E senza la religione, la società umana è una società animale.

Giornalista: D'accordo, ma lasciate che vi chieda questo. Lungo questa linea ... Ora io non vi sto chiedendo...

Prabhupāda: Prendi, prendi.