IT/Prabhupada 0875 - Canta il nome del tuo Dio. Dov`è l'obiezione - Ma cantate il santo nome di Dio

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Canta il nome del tuo Dio. Dov`è l'obiezione - Ma cantate il santo nome di Dio
- Prabhupāda 0875


750519 - Lecture SB - Melbourne

Noi non possiamo vedere Dio. Possiamo vedere, ma non subito. Quando siamo avanzati possiamo vedere Dio, parlare con Lui. Ma perché adesso non siamo competenti, in modo che se sappiamo questo è il nome di Dio, cerchiamo di cantarlo. È tutto. È un lavoro molto difficile? Chiunque dirà che è un lavoro molto difficile? Canta il nome di, il nome di Dio Che cosa accadrà? Ceto-darpaṇa-mārjanam (CC Antya 20.12). Se cantate il santo nome di Dio, allora il tuo cuore, che è considerato essere lo specchio... Proprio come vedi il tuo volto nello specchio, allo stesso modo, si può vedere la tua posizione sullo specchio del cuore, nucleo del cuore. Puoi vedere. Questa si chiama meditazione.

Quindi in questo momento il nostro cuore è coperto di polvere della concezione materiale: "Sono indiano," "sono americano," "sono questo," "sono quello," "sono quello." Questa è tutta la polvere. Bisogna pulire questa. Proprio come sullo specchio se vi è uno strato di polvere si pulisce. Poi si vede il tuo vero volto. Così Caitanya Mahāprabhu dice, ceto-darpaṇa-mārjanam: "Cantando il santo nome del Signore, sarai gradualmente purificato dalla polvere che copre il nucleo del tuo cuore." Una cosa molto semplice. Vai avanti cantando. E allora quale sarà la posizione? Bhava-maha-dāvāgni-nirvāpaṇam: "Questo fuoco ardente di ansie dell'esistenza materiale sarà subito superato." Semplicemente con questo metodo, cantando. Se avete avuto un nome, se avete avuto obiezioni a cantare Hare Kṛṣṇa, così qualunque nome di Dio sapete, cantate. Questo è il nostro movimento. Noi non diciamo che si deve... Ma questo è accettato da Caitanya Mahāprabhu, harer nama (CC Adi 17.21). Quindi, se non avete obiezioni, potete cantare Hare Krsna. E se pensate che "Il Hare Kṛṣṇa è stato importato dall'India. Non canteremo." tutto bene, cantate il vostro proprio nome di Dio. Dov'è l'obiezione? Ma cantate il nome di, santo nome di Dio. Questa è la nostra propaganda.

Ceto-darpaṇa-mārjanam bhava-mahā-dāvāgni-nirvāpaṇam (CC Antya 20.12). E non appena il tuo cuore diventa pulito, poi l'ansia... Na śocati na kāṅkṣati (BG 12.17). Potrai aumentare gradualmente. Capirai che"io non sono né americano, né indiano né gatto, nè cane, ma sono la parte integrante del Signore Supremo." Quindi, se capite che siete parte integrante del Signore Supremo, allora capirete il vostro affare. Proprio come nel vostro corpo avete tante parti e particelle. Avete avuto le mani, avete avuto le gambe, avete avuto la testa, avete avuto le dita, avete l'orecchio, avete il naso- tante parti. Allora, qual è l'attività di tutte queste parti del tuo corpo? L'attività delle parti del corpo: mantenere il corpo correttamente, per servire il corpo. Proprio come questo dito è lì. Mi sento un po sconfortato; immediatamente il dito viene e serve, automaticamente. Quindi la conclusione è che è compito della parte integrante di Dio di servire Dio. Questo è l'unico affare, affare naturale. Così, quando si è impegnati nel servizio del Signore, perché si capisce - cantando i santi nomi del Signore si capisce chi è il Signore e qual è il Suo consiglio, che cosa vuole, il mio servizio - allora sarai impegnato in questo servizio. Questa è la perfezione della vostra vita. Questo è il movimento per la coscienza di Kṛṣṇa. Ceto-darpaṇa-mārjanaṁ bhava-mahā-dāvāgni-nirvāpaṇaṁ śreyaḥ-kairava-candrikā-vitaraṇam. E non appena si diventa puliti di tutte le cose sporche, il vostro progresso reale della vita comincia.