IT/Prabhupada 0888 - Canta Hare Krishna e realizza Dio

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Canta Hare Krishna e realizza Dio
- Prabhupāda 0888


750522 - Lecture SB 06.01.01-2 - Melbourne

Prabhupāda: Così la gente non si preoccupa di capire come la legge della natura va avanti. La legge della natura significa la legge di Dio. La natura non è indipendente. Questo è affermato nella Bhagavad-gītā: mayādhyakṣeṇa prakṛtiḥ sūyate sa-carācaram (BG 9.10). La natura è una macchina. Pensi che una macchina lavora senza operatore? Pensi? Ci sono delle prove? Ora, questa è una macchina, la fotografia, una macchina meravigliosa. Sta prendendo l'immagine, ed esso si sposterà. Ma vi è un operatore. Dove si trova la macchina che sta lavorando senza operatore? Puoi darmi qualche esempio, "Qui è una macchina che funziona senza operatore?" Quindi, come fai a pensare che la macchina della natura funziona senza l'operatore supremo, l'istruzione di Dio? Cosa pensi? Questo non è molto ragionevole. Dobbiamo concludere. Ci sono diverse prove. Uno degli elementi di prova è l'ipotesi. Quella ipotesi è questa "Perché vediamo che nessuna macchina funziona senza operatore, quindi dovremmo concludere che, anche se non sappiamo che cosa è Dio, cos' è la natura, dobbiamo concludere che questa natura sta lavorando sotto qualche operatore supremo. Questo è Dio." Non è necessario vedere l'operatore, ma si può intuire che ci deve essere un operatore. Così la vita umana è fatta per scoprire chi è lì per operare.

Questa è la vita umana. Altrimenti è la vita dei gatti e cani '. Loro mangiano, dormono, si accoppiano, e ballano. Questo è tutto. Questa non è la vita umana. Devi scoprire chi è l'operatore. Athāto brahma jijñāsā. Questo si chiama, in sanscrito, "Ora questa forma di vita umana è fatta per chiedersi circa l'operatore supremo." Ora questo operatore supremo, Kṛṣṇa è così gentile. Sta dando prova nella Bhagavad-gītā, mayādhyakṣeṇa prakṛtiḥ sūyate sa-carācaram (BG 9.10): "Ora sono qui. Sotto la Mia direzione la prakṛti, la natura, la natura materiale, sta lavorando." Così accetti. Allora il tuo business è fatto. E Kṛṣṇa ha dato prove di come Lui sta controllando la natura. Quando Kṛṣṇa aveva sette anni, sollevò una grande montagna con il Suo dito. Ciò significa che il... Noi... La nostra comprensione è che c`è la legge di gravitazione. Per legge di gravitazione, una grande montagna del genere, non può stare su un dito di un uomo. Questo è il nostro calcolo. Ma lo ha fatto. Ciò significa che ha contrastato la legge di gravitazione. Questo è Dio. Quindi, se credi in questo, tu sai immediatamente chi è Dio. Non vi è alcuna difficoltà. Proprio come se il bambino è avvertito, "Mia caro figlio, non toccare il fuoco. Ti brucerai." Quindi, se il bambino accetta, ottiene subito la perfetta conoscenza. Se il bambino non accetta - lui vuole fare un esperimento - poi brucerà il suo dito.

Così il nostro processo di conoscenza, dovresti prenderlo dalla suprema autorità. Così risparmiamo tempo dal ricercare. Questo è il movimento per la coscienza di Kṛṣṇa. Prendiamo la perfetta conoscenza da Kṛṣṇa. Sono forse imperfetto. Proprio come un bambino è imperfetto, sono forse imperfetto, tu sei forse imperfetto. Ma se prendi la perfetta conoscenza dal perfetto supremo, allora la tua conoscenza è perfetta. Questo è il processo. Questo si chiama avaroha-panthā,, conoscenza, conoscenza deduttiva.

Quindi tutto è lì, e se ti piace beneficiare di questo movimento e rendere la tua vita perfetta, tornare a casa, da Dio, quindi puoi utilizzare pienamente questo centro, il nostro centro di Melbourne. Vieni qui, leggi i nostri libri, e discuti. Cerca di capire con la tua piena conoscenza, no accettare ciecamente. C'è ragione. C'è discussione. Vi è la filosofia. Vi è la scienza. Tutto è lì. E se accetti che "Semplicemente cantando, realizzerei", questo è anche consentito. Entrambi i modi: se accetti questo semplice processo, "cantare Hare Kṛṣṇa e realizzare Dio", questo è anche un fatto. E se pensi: "Cos'è questa sciocchezza, cantare Hare Kṛṣṇa?" allora leggi i libri. In entrambi i modi siamo preparati. Vieni e beneficia di questo movimento. Grazie mille.

I devoti: Jaya, jaya!