IT/Prabhupada 0960 - Chiunque neghi l'esistenza di Dio, è un pazzo

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Tous ceux qui nient l'existence de Dieu sont des fous
- Prabhupāda 0960


750624 - Conversation - Los Angeles

Prabhupāda: Il vero goditore e sofferente è l'anima, non è questo corpo. Quando l'anima è fuori dal corpo, il corpo non è più fruitore o sofferente; si tratta di un grumo di materia. Il senso di piacere e di sofferenza è lì così a lungo l'anima c'è. Quindi l'anima è importante. E puoi studiare l'anima, allora puoi capire che cos'é Dio.

Peter: Come fai a sapere c'è un anima?

Prabhupada: Perché stai parlando. Poiché stai chiedendo, so che l'anima. Perché tu sei l'anima, quindi stai chiedendo. Non appena l'anima è fuori del corpo, non si può chiedere di più. Inchiesta finita.

Dr. Wolfe: Si può dire che l'anima e la vita è identica? Si può dire che l'anima e la vita sono identici?

Prabhupada: Sì. Identico ... La vita è il sintomo dell'anima. Perché l'anima è lì, quindi la vita è lì. E non appena l'anima non c'è, non c'è più la vita. C'è il sole nel cielo, e la luce è lì, il sole. Quando il sole è tramontato, non c'è più luce; è scuro.

Dr. Orr: è il corpo resistente? È il corpo a essere disciplinato, ad essere resistente, ad essere ignorato? È questo che stai suggerendo?

Prabhupāda: Ignorato?

Bahulāśva: come trattare il corpo?

Dr. Orr: Come tratti il corpo?

Prabhupāda: fare il miglior uso di un cattivo affare. (risate) Si tratta di un cattivo affare. Ma dobbiamo utilizzarlo.

Dr. Orr: Quando tu dici, che tutto è parte di Dio, fai un'eccezione del corpo, il corpo non è divino.

Prabhupāda: Sì. Devoto: No, sta dicendo che quando diciamo tutto è parte di Dio, il corpo è un'eccezione. Dice che il corpo allora è un'eccezione. Il corpo non è parte di Dio?

Prabhupāda: No, perché? Il corpo è anche parte. Sì, questo ho spiegato.

Dr. Judah: Māyā-śakti.

Prabhupāda: Sì, è un'altra energia.

Dr. Orr: Oh, capisco.

Dr. Judah: energia inferiore di Kṛṣṇa

Dr. Orr: energia inferiore.

Prabhupāda: Tutto è energia di Dio, per cui il corpo è anche l'energia di Dio. Quindi il migliore uso del corpo che è l'energia di Dio, dovrebbe essere utilizzato per Dio. Allora è ...il corpo è spiritualizzato. Il corpo è anche l'energia di Dio e se è impegnato nel servizio di Dio quindi il corpo non è più un cattivo affare, è un buon affare. (interruzione)

Prabhupāda: Se l'inquilino pensa che ". L'appartamento è mio Sono il proprietario", allora è sbagliato. Se sa perfettamente che appartiene al padrone di casa, "Ho dato per l'uso", allora questa è conoscenza. Dr. Wolfe: Śrīla Prabhupāda, e l'inquilino può essere facilmente sfrattato.

Prabhupāda: Sì. Sfrattato. In quel momento egli conosce il proprietario, (risate) quando è cacciato via. Questo è dichiarato anche nella Bhagavad--gītā: mṛtyuḥ sarva-haraś cāham (BG 10.34). Coloro che non credono in Dio, per loro Dio verrà un giorno, come la morte, "Ora credetemi. Fuori di qui!" Finito. Tutto il tuo orgoglio è finito. Il tuo orgoglio, la vostra proprietà, la tua famiglia, il tuo conto in banca, il tuo grattacielo, tutto portato via: "Finito. Vattene." Questo è Dio. Ora comprendi Dio? Credere o non credere, Dio verrà un giorno. Egli ti prenderà, ti prenderà tutto, e "Fuori!" Questo è Dio. Tu credi o non credi, non importa. Lo stesso esempio: l'inquilino forse non crede che il padrone di casa, ma quando il padrone di casa verrà con l'ordine del tribunale, "Fuori" allora devi andare fuori. Questo è tutto. Questo è affermato nella Bhagavad-gītā che "Coloro che non credono in Dio, da loro vengo come la morte e porto via tutto. Finito. " Uno deve credere. "Sì, sicuro come la morte." Allora Dio è sicuro. Puoi sfidare che hai ottenuto una corta vita, per pochi anni, (risate) ma Dio verrà a trascinarti via dal tuo attuale orgoglio,una posizione di prestigio, "Fuori". Quindi, a meno che uno è pazzo, non può dire: "Non c'è Dio". Chiunque nega l'esistenza di Dio, è un pazzo.

Dr. Wolfe: Prabhupāda, non sarebbe meglio dire che è cieco, stupido?

Prabhupāda: Sì, la stessa cosa. Pazzia è la somma totale di tutte le stupidità. (risate) Quando dico pazzo, è la somma totale di tutti i tipi di stupidità. (a parte :) Ora si può dare loro prasādam Penso che abbiamo occupato il loro tempo.