IT/Prabhupada 0056 - Ci Sono 12 Autorità Menzionate Negli Sastra

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Ci Sono 12 Autorità Menzionate Negli Sastra
- Prabhupāda 0056


Lecture on SB 7.6.1 -- Madras, January 2, 1976

śrī-prahrāda uvāca
kaumāra ācaret prājño
dharmān bhāgavatān iha
durlabhaṁ mānuṣaṁ janma
tad apy adhruvam arthadam
(SB 7.6.1)

Chi parla è Prahlāda Mahārāja, lui è una delle autorità della consapevolezza di Kṛṣṇa. Ci sono dodici autorità menzionate negli śāstra:

svayambhūr nāradaḥ śambhuḥ
kumāraḥ kapilo manuḥ
prahlādo janako bhīṣmo
balir vaiyāsakir vayam
(SB 6.3.20)

Questa è l'affermazione di Yamarāja riguardo le autorità del dharma. dharma significa bhāgavata-dharma. Penso di aver spiegato ieri sera che dharma significa bhāgavata. dharmaṁ tu sākṣād bhagavat-praṇītaṁ (SB 6.3.19) Proprio come il nostro Presidente della Corte, che giudica in base alla legge, quindi la legge non può essere dettata da un qualsiasi uomo comune o da un qualsiasi uomo d'affari. No. La legge può essere solo dettata dallo Stato, dal governo. Nessuno può dettarla, non si può. Se alla Corte suprema qualcuno supplica: "Signore, ho la mia propria legge," ciò il Giudice non lo accetterà. Allo stesso modo, il dharma, non può essere inventato. Anche se sei un personaggio importante. Anche il Presidente della Corte non può emendare le leggi. La legge è data dallo Stato. Allo stesso modo, dharma significa bhāgavata-dharma, e altri cosiddetti dharma non sono dharma, non saranno accettati. Esattamente allo stesso modo, la legge inventata a casa propria non è accettata. quindi, dharmaṁ tu sākṣād bhagavat-praṇītaṁ (SB 6.3.19).

E che cos'è bhagavat-praṇītaṁ dharma? Ciò è affermato nella Bhagavad-gītā, lo sappiamo tutti. Lui è venuto, Kṛṣṇa è venuto, e la Sua missione era dharma-saṁsthāpanārthāya, per stabilire i principi religiosi, o ristabilirli. dharmasya glānir bhavati bhārata yadā yadā hi dharmasya glānir bhavati bhārata (BG 4.7) Così a volte c'è glāni, c'è disaccordo in materia di adempimento del dharma. In quel momento, Kṛṣṇa viene. paritrāṇāya sādhūnāṁ vināśāya ca duṣkṛtām (BG 4.8) yuge yuge sambhavāmi Quindi questo è dharma, Kṛṣṇa non è venuto per riorganizzare il cosiddetto dharma, dharma Indu, dharma musulmano, dharma cristiano, il dharma del Buddha. No. Secondo lo Śrīmad-Bhāgavatam è detto: dharmaḥ projjhita-kaitavo (SB 1.1.2) Il dharma che corrisponde a una procedura ingannevole, quel tipo di dharma, è projjhita. prakṛṣṭa-rūpeṇa ujjhita significa che viene rigettato, o espulso. Quindi il vero dharma è il bhāgavata-dharma. Vero dharma. Perciò Prahlāda Mahārāja dice: kaumāra ācaret prājño dharmān bhāgavatān iha (SB 7.6.1) In realtà dharma significa Dio, il nostro rapporto con Dio, e agire in base a tale rapporto in modo da raggiungere il fine ultimo della vita. Questo è dharma.