IT/Prabhupada 0085 - Conoscenza Culturale Significa Conoscenza Spirituale

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Conoscenza Culturale Significa Conoscenza Spirituale
- Prabhupāda 0085


Lecture on Sri Isopanisad, Mantra 9-10 -- Los Angeles, May 14, 1970

I saggi ci hanno spiegato che coltivando il sapere otteniamo un risultato, e che si ottiene un altro risultato coltivando l'ignoranza. Ieri abbiamo spiegato in una certa misura cos'è la cultura dell'ignoranza e cos'è la conoscenza culturale. Conoscenza culturale significa conoscenza spirituale: questa è la vera conoscenza. E progredire nella conoscenza per ottenere comodità o per proteggere questo corpo materiale, è la cultura dell'ignoranza. Perché, sebbene si tenti di proteggere questo corpo, il suo corso naturale avrà luogo. Quale sarebbe? janma-mṛtyu-jarā-vyādhi (BG 13.9) Non potete alleviare questo corpo dalla ripetizione di nascita e morte; e mentre sopraggiungono: la malattia e la vecchiaia. E così, le persone sono molto impegnate a coltivare la conoscenza corporea, sebbene stiano vedendo in ogni momento che questo corpo è in decadimento. La morte del corpo è stata stabilita al momento della nascita. Questo è un dato di fatto. Quindi non potete fermare il corso naturale di questo corpo. Voi dovete corrispondere al processo del corpo, vale a dire, nascita, morte, vecchiaia e malattia.

Il Bhāgavata dice: yasyātma-buddhiḥ kuṇape tri-dhātuke (SB 10.84.13), questo corpo è formato da tre elementi primari: muco, bile e aria. Questa è la versione Vedica e del trattamento Āyurvedico. Questo corpo è un sacco di muco, bile e aria. In età avanzata la circolazione dell'aria è disturbata; perciò l'uomo vecchio diventa reumatico, con così tanti disturbi fisici. Quindi il Bhāgavata afferma: "Chiunque abbia accettato questa combinazione di bile, muco e aria come il sé è un asino." In realtà, il fatto è questo. Se consideriamo questa combinazione di bile, muco e aria come noi stessi... Così una persona intelligente, un grande filosofo, un grande scienziato, non intende forse di essere una combinazione di bile, muco e aria? No. Questo è un errore. Lui è diverso da questi bile o muco o aria. Lui è l'anima. E in accordo al proprio karma, sta esibendo, manifestando il suo talento. Loro non comprendono questo karma, la legge del karma. Perché si trovano così tante personalità diverse?