IT/Prabhupada 0151 - Dobbiamo Imparare Dagli Acarya

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Dobbiamo Imparare Dagli Acarya
- Prabhupāda 0151


Lecture on SB 7.6.1 -- Madras, January 2, 1976

Quindi noi stiamo facendo diversi piani, ma non sarà possibile avere successo. Questo è staso spiegato ieri sera, noi pensiamo di essere indipendenti, e stiamo progettando tante cose in modo indipendente per diventare felici. Non è possibile. Questo non è possibile. Questo è un gioco illusorio di Maya. Daivī hy eṣā guṇa-mayī mama māyā duratyayā. Non è possibile per voi superare. Allora qual è la soluzione definitiva? Mam eva ye prapadyante mayam Etam taranti te (BG 7.14). Se ci arrendiamo a Kṛṣṇa, allora risveglieremo la nostra posizione originale. Questo è... Coscienza di Kṛṣṇa significa che invece di tenere tante cose nella coscienza... Sono tutte cose che inquinano la coscienza. Il vero... Abbiamo la coscienza, questo è un dato di fatto, ma la nostra coscienza è inquinata. Quindi dobbiamo purificare la coscienza. Coscienza purificata significa bhakti. Bhakti, la definizione data dal Narada pancaratra... Rupa Gosvami... Rupa Gosvami dice:

anyābhilāṣitā-śūnyaṁ
jñāna-karmādy-anāvṛtam
ānukūlyena kṛṣṇānu-
śīlanaṁ bhaktir uttamā
(Brs. 1.1.11)

Questa è bhakti di prima classe. Non c’è un altro motivo. Anyābhilā... Perché qui nel mondo materiale, sotto il controllo della natura materiale Prakṛteḥ kriyamāṇāni gunaih karmani sarvasah, ahankara-vimūḍhātmā karta... (BG 3.27). Siamo sotto il pieno controllo della Prakrti, la natura materiale. Ma perché siamo sciocchi, abbiamo dimenticato la nostra posizione, così ahankara, falso ahankara. Questo è falso ahankara: "Io sono indiana", "Io sono americano", "Io sono brahmana", "Io sono ksatriya.” Questo è falso ahankara.-falso ego- Perciò il Narada pancaratra dice sarvopādhi-vinirmuktaṁ (CC Madhya 19.170). Quindi, una persona deve diventare libera da tutte queste designazioni, decontaminato. "Io sono indiana", "Io sono americano," io sono questo "," io sono questo." Io sono... " Sarvopādhi vinirmuktaṁ tat-paratvena nirmalam. Quando diventa purificato, nirmalam, senza alcuna designazione, sono parte integrante di Kṛṣṇa. Ahaṁ brahmāsmi.

Questo è ahaṁ brahmāsmi. Kṛṣṇa è Para-Brahman. Egli è descritto nello Srimad-Bhagavad-gita. Arjuna... Param brahma param Dhama pavitraṁ paramam Bhavan purusam śāśvatam ādyam (BG 10.12). Arjuna lo riconobbe e disse: "tutte le autorità lo riconoscono". Prahlada Maharaja è una delle autorità. l'Ho già descritto chi sono le autorità. Brahma è l'autorità, Siva è l'autorità, e Kapila è l'autorità, Kumāra , i quattro Kumara, sono le autorità, e Manu è l'autorità. Allo stesso modo, Prahlada Maharaja è l'autorità. Janaka Maharaja è l'autorità. Le dodici autorità. Così Arjuna ha confermato, che' "tu stai parlando, tu stesso lo dichiari di essere il Signore Supremo" mattah parataraṁ nānyat (BG 7.7), "E la Bhagavad-gita lo conferma. Io l'ho accetto anche. Tu sei il Para-Brahman. E non solo questo, tutte le autorità, lo accettano anche voi.” Recentemente, durante il nostro periodo, Ramanujacarya, Madhvacarya, tutti gli acarya, lo hanno anche accettato Kṛṣṇa. Anche Sankaracarya, accetta Kṛṣṇa. Sa Bhagavân Svayam kṛṣṇaḥ. Così Kṛṣṇa è stato accettato come la Persona Suprema da tutti gli acarya. -insegnanti-

Quindi, dobbiamo imparare dagli acarya, e non da qualsiasi uomo comune, o da qualcuno che si proclama acarya. No. quello non è possibile. Proprio come noi... Alcune volte in tribunale noi diamo qualche giudizio che è stato già dato da un altro giudice di un altro tribunale, questo viene preso molto sul serio, perché è l'autorità. Noi non possiamo esprimere il nostro parere. Allo stesso modo, ācāryopāsanaṁ, nella Bhagavad-gita viene raccomandato. Dobbiamo andare dall' acarya. Ācāryavān puruṣo veda: "colui che ha accettato l'acarya nella successione di maestri, egli conosce le cose." Così tutti gli acarya, accettano Kṛṣṇa, la Persona Suprema. Narada, lui ha accettato, Vyasadeva, ha accettato, e Arjuna ha accettato anche, lui ha personalmente ascoltato da Kṛṣṇa, la Bhagavad-Gita. E il signore Brahma. Ieri qualcuno ha fatto una domanda, se il nome di Krsna era esistente prima del Dvapara-yuga No, si c'era. Negli sastra ci sono i nomi di Kṛṣṇa. Nei Veda, nel Atharva Veda e in altri, il nome di Kṛṣṇa è lì. E nella Brahma-samhita , il signore Brahma, ha scritto la Brahma-Samhita , è chiaramente spiegato li, isvarah paramah kṛṣṇaḥ sac-cid-ananda-vigrahah (Bs. 5.1), añadir ādiḥ. Añadir Adir govindaḥ sarva-kàrana-karanam (Bs. 5.1). E Kṛṣṇa dice anche, mattah parataraṁ nānyat kiñcid asti Dhananjaya (BG 7.7). AHAM sarvasya prabhavo (BG 10.8). Sarvasya significa compresi tutti i deva, tutti gli esseri viventi, tutto. E il Vedanta dice janmādy Asya yatah (SB 1.1.1). Quindi, Kṛṣṇa è l'assoluto la Persona Suprema, isvarah paramam, questo è detto dal signore Brahma. Egli è colui che ha trasmesso la conoscenza vedica, e Kṛṣṇa dice anche, vedaiś ca sarvair aham eva vedyam (BG 15.15). Questo è l'obiettivo finale.