IT/Prabhupada 0186 - Dio è Dio Come l'Oro è Oro

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Dio è Dio Come l'Oro è Oro - Prabhupāda 0186


Lecture on BG 7.1 -- Fiji, May 24, 1975

Quindi, sia che restiamo alle Fiji o in Inghilterra o altrove, siccome Krishna è il proprietario di tutto, ovunque ... sarva-loka-maheśvaram (BG 5.29) Quindi le Fiji sono una piccola parte di sarva-loka. Quindi, se Egli è il proprietario di tutti i loka -pianeti-, allora Egli è proprietario anche delle Fiji. Non vi è alcun dubbio. Così abitanti delle Fiji, se accettate la coscienza di Krishna, è la perfezione della vita. Questa è la perfezione della vita. Non deviate dalle istruzioni di Krsna. Molto direttamente, bhagavān uvāca, direttamente Bhagavân sta parlando. Avvantaggiatevi di ciò. C'è soluzione a tutti i problemi del mondo, se si fa riferimento alla Bhagavad-Gita. Qualsiasi problema si presenti, c'è una soluzione, purché si prende la soluzione.

Al giorno d'oggi si trovano ad affrontare scarsità di cibo. La soluzione è lì nella Bhagavad-gītā. Krishna dice annād bhavanti bhūtāni (BG 3.14) "bhūtāni, tutti gli esseri viventi, entrambi animale e uomo, possono vivere molto bene, senza nessuna ansia, a condizione che abbiano cereali a sufficienza." Ora, qual è la vostra obiezione a questo? Questa è la soluzione. Krishna dice, annād bhavanti bhūtāni. Quindi non utopico, è pratico. È necessario disporre di sufficienti cereali per sfamare l'uomo e l'animale, e tutto sarà tranquillo immediatamente. Perché la gente, se uno diventa affamato, è disturbata. Così datele cibo prima di tutto. Questa è l'ingiunzione di Krishna. E' forse particolarmente impossibile, impraticabile? No. Coltivate più cibo e distribuite. C'è così tanta terra, ma non coltiviamo cibo. Stiamo crescendo, occupandoci nella produzione di pneumatici. Allora adesso mangiamo pneumatici. Ma Krishna dice "Coltiva anna" -cereali-. Quindi non c'è questione di scarsità. annād bhavanti bhūtāni parjanyād anna-sambhavaḥ Ma anna -cereale- si produce quando c'è pioggia a sufficienza. parjanyād anna-sambhavaḥ. E poi yajñād bhavati parjanyaḥ (BG 3.14). E se si esegue yajña, allora ci saranno piogge regolari. Questo è il modo. Ma nessuno è interessato di yajña, nessuno è interessato ai cereali. e se tu crei la tua propria scarsità, allora non è colpa di Dio; è colpa tua.

Quindi prendere qualsiasi cosa, qualsiasi domanda - sociale, politica, filosofica, religiosa, qualsiasi cosa si prenda - e la soluzione c'è. Proprio come l'India che sta affrontando questo sistema di caste. Molti sono a favore del sistema delle caste, tanti non sono favorevoli. Ma Krishna dà la soluzione. Quindi non si tratta di essere favorevoli o meno. Il sistema delle caste dovrebbe essere designato in base alle qualità. Cātur-varṇyaṁ mayā sṛṣṭaṁ guṇa-karma (BG 4.13). Non viene mai detto "Per nascita". E nello Śrīmad-Bhāgavatam è confermato.

yasya yal lakṣaṇaṁ proktaṁ
puṁso varṇābhivyañjakam
yad anyatrāpi dṛśyeta
tat tenaiva vinirdiśet
(SB 7.11.35)

Istruzione chiara di Nārada Muni. Così abbiamo avuto tutto perfettamente nella letteratura vedica, e se noi seguiamo ... Il Movimento per la Coscienza di Krishna sta cercando di educare le persone su questo principio. Non stiamo fabbricando nulla. Ciò non è nostra occupazione. Perché sappiamo che siamo imperfetti. Anche se produciamo qualcosa, questo è imperfetto. Abbiamo quattro errori nella nostra vita condizionata: commettiamo errori, diventiamo illusi, truffiamo altri e i nostri sensi sono imperfetti. Quindi, come possiamo ottenere perfetta conoscenza da una persona che, intendo dire, è in possesso di tutti questi difetti? Quindi dobbiamo ottenere la conoscenza dalla Persona Suprema, che non è influenzata da questi difetti, mukta-puruṣa. Questa è perfetta conoscenza.

Quindi la nostra richiesta è che si prenda la conoscenza dalla Bhagavad-Gita e agire in accordo. Non importa quello che sei. Bhagavân è per tutti. Dio è Dio. Così come l'oro è oro. Se l'oro è gestito da indù, non diventa oro indù. O l'oro gestito da un cristiano, non diventa oro cristiano. L'oro è oro. Similmente, il dharma è uno. La religione è una. Non ci può essere religione induista, religione musulmana, religione cristiana. Questo è artificiale. Proprio come "oro indu", "oro musulmano". Questo non è possibile. L'oro è oro. Allo stesso modo la religione. Religione significa la legge data da Dio. Questa è la religione. Dharmaṁ tu sākṣād bhagavat-praṇītaṁ na vai vidur devatah manuṣyāḥ (SB 6.3.19), così - l'avevo dimenticato - che "Dharma, questo principio di dharma, sistema religioso, è ordinato o dato da Dio" Quindi Dio è uno; quindi dharma, o sistema religioso, dovrebbe essere uno. Non possono essercene due.