IT/Prabhupada 0262 - Pensare Sempre Che il Nostro Servizio Sia Incompleto

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Pensare Sempre Che il Nostro Servizio Sia Incompleto - Prabhupada 0262


Lecture -- Seattle, September 27, 1968

Tamāla Kṛishna: Prabhupāda, se sappiamo che dovremmo servire e vogliamo servire, ma il servizio è fatto male...

Prabhupāda: Sì. Mai pensare che il servizio è perfetto. Ciò vi terrà nella formazione ideale. Sì. Dobbiamo sempre pensare che il nostro servizio non è completo. Sì. Questo è molto bello. Proprio come Caitanya Mahāprabhu ci ha insegnato. Egli ha detto: "Miei cari amici, sappiatelo da Me che non ho un briciolo di fede in Krsna. Se Mi chiedete perché piango la risposta è che, è solo per fare spettacolo di essere un grande devoto, in realtà, non ho un briciolo di amore per Krishna. Questo pianto è semplicemente il Mio spettacolo, una farsa". Perché dice così? "Il fatto è che sto ancora vivendo pur senza vedere Krishna, ciò significa che non ho amore per Krishna, perché sto ancora vivendo, avrei dovuto morire molto tempo fa, per non aver visto Krishna". Quindi dovremmo pensare così. Questo è un esempio. Per quanto perfetti si possa essere nel servire Krishna, si dovrebbe sempre sapere che Krishna è illimitato, e così il vostro servizio non può raggiungerLo perfettamente, rimarrà sempre imperfetto perché noi siamo limitati. Ma Krishna è così gentile. Se Gli offri sinceramente un piccolo servizio, Egli lo accetta. Questa è la bellezza di Krsna. svalpam apy asya dharmasya trāyate mahato bhayāt E se Krishna accetta un piccolo servizio da voi, allora la vostra vita è gloriosa. Quindi non è possibile amare Krishna perfettamente per rendere un servizio a Krishna, perché Egli è illimitato. C'è un procedimento adorando il Gange, in India. Il fiume Gange è considerato fiume sacro. E così adorano il Gange, il fiume Gange, prendendo l'acqua dal Gange e offrendogliela. Supponiamo in una piccola ciotola come questa, che sia una ciotola o le vostre mani, si prende un po' di acqua del Gange e con la vostra devozione e coi mantra si offre l'acqua al Gange. Quindi se si prende un bicchiere d'acqua dal Gange e lo si offre al Gange, cosa c'è, guadagno e profitto o perdita per il Gange? Se si prende un bicchiere d'acqua dal Gange e gliela si offre, qual è il guadagno, il profitto per il Gange? Ma la tua procedura, la tua fede, il tuo amore per madre Gange "Madre Gange, ti offro questo poco d'acqua", ciò è accettato. Allo stesso modo, cosa abbiamo da offrire a Krishna? Tutto appartiene a Krishna. Ora abbiamo offerto questi frutti. I frutti appartengono a noi? Chi ha prodotto questi frutti? Li ho prodotti io? C'è qualche cervello di essere umano che può produrre frutti, cereali, latte? Sono scienziati così grandi. Che li producano. La mucca mangia erba e vi dà latte. Quindi, con un procedimento scientifico, perché non trasformare l'erba in latte? Tuttavia i mascalzoni non saranno d'accordo che ci sia Dio. Vedete? Sono diventati così furfanti. Scienza. E qual è la vostra scienza, sciocchezze? Vedete le mucche che mangiano erba e danno latte. Perché non darla a tua moglie e poi prendere il latte? Perché acquistarlo? Ma se offrite questa erba a un essere umano, morirà. Quindi per ogni cosa, la legge di Krishna, o la legge di Dio, sta funzionando, e ancora si dice che "Dio è morto. Non vi è alcun Dio. Io sono Dio". Fanno così, sono diventati dei tali mascalzoni e stupidi. Perché non vengono a questo incontro? "Oh, lo Swamijī parla di Dio, cose vecchie, cerchiamo di scoprire qualcosa di nuovo". Vedete? E se qualcuno dice solo sciocchezze, allora: "Oh, lui si che..." Parla per quattro ore sullo 'zero'. Basta vedere. Qualcuno a Montreal, un gentiluomo me lo ha detto: "Swamiji, c'è uno così meraviglioso, ha parlato quattro ore sullo 'zero'". Sono così stupidi che per quattro ore vogliono sentire parlare di 'zero'. Vedete? Qual è il valore pari a zero? E perdete il vostro tempo per quattro ore? Dopo ciò, tutto è pari a zero. Così la gente vuole questo. La gente lo vuole. Se diciamo cose semplici, come: 'Dio è grande', 'tu sei il servitore, l'eterno servitore', 'tu non hai il potere', 'siete sempre dipendenti da Dio', 'date il vostro servizio a Dio, e sarete felici' Oh, ma ciò a loro non è piacevole. Vogliono essere truffati. Per questo così tanti imbroglioni vengono, imbrogliano e se ne vanno, tutto qua. La gente vuole essere truffata. Non vogliono le cose semplici.