IT/Prabhupada 0280 - Servizio Devozionale Significa Purificazione dei Sensi

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Servizio Devozionale Significa Purificazione dei Sensi
- Prabhupāda 0280


Lecture on BG 7.2 -- San Francisco, September 11, 1968

Così coscienza di Krishna, o servizio di devozione, significa purificare i sensi. Questo è tutto. Non dobbiamo sradicare, rimuovere le attività dei sensi. No. Dobbiamo semplicemente purificare i sensi. Come ci si può sottrarre dai sensi? Poiché siamo entità viventi, i sensi ci sono. Ma il fatto è che, in questo momento, poiché siamo materialmente contaminati, i nostri sensi non stanno godendo appieno. Questo è molto scientifico. Quindi servizio devozionale significa purificare i sensi. sarvopādhi-vinirmuktaṁ tat-paratvena nirmalam (CC Madhya 19.170) nirmalam significa purificazione. E come purificare i propri sensi? Ciò è definito nel Nārada-bhakti-sūtra, dove è detto: sarvopādhi-vinirmuktam, purificazione dei sensi significa che dovete essere liberi da ogni tipo di designazione. La nostra vita è piena di designazioni. Proprio come quando sto pensando: "Sono Indiano"; sto pensando: "Io sono sannyāsī"; stai pensando di essere Americano, stai pensando "uomo", stai pensando "donna", stai pensando "bianco", stai pensando "nero". Tante designazioni. Queste sono tutte designazioni. Quindi purificare i sensi significa purificare le designazioni, e coscienza di Krishna significa "io non sono né Indiano, o Europeo, né Americano, né questo né quello, ho una relazione eterna con Krsna, io sono parte integrante di Krishna". Quando siamo pienamente convinti di essere parti integranti di Krishna, quella è coscienza di Krishna e quella è la purificazione dei sensi. Quindi, come parti integranti di Krishna, dovete servire Krishna, questo è la vostra soddisfazione. Ora stiamo cercando di soddisfare i nostri sensi, i nostri sensi materiali. Quando ci si rende conto di essere, noi stessi, parte integrante di Krishna, allora si soddisferanno i sensi di Krishna, Govinda. E soddisfando i Suoi sensi, i vostri sensi saranno soddisfatti. Proprio come, un crudo esempio, questo non è spirituale: proprio come il marito è inteso come il fruitore, e la moglie considerata come colei che è goduta; ma se la moglie soddisfa i sensi del marito, anche i suoi stessi sensi sono soddisfatti. Allo stesso modo, proprio come se avete un qualche prurito sul corpo, e una parte del tuo corpo, le dita, gratta sul corpo; la soddisfazione è sentita anche dalle dita. Non è che solo la parte specifica sente la sensazione di soddisfazione, ma l'intero corpo sente questo senso di soddisfazione.

Allo stesso modo, essendo Krishna il tutto completo, quando si soddisfa Krishna, i sensi di Krishna, Govinda, allora c'è la soddisfazione di tutto l'universo. Questa è scienza. tasmin tuṣṭe jagat tuṣṭa. L'altro esempio è che, proprio come soddisfate lo stomaco del vostro corpo, allora tutto il corpo è soddisfatto; lo stomaco emetterà una tale energia mediante la digestione del cibo, che si trasformerà in sangue, andrà al cuore, e dal cuore sarà diffusa in tutto il corpo; e tutto il corpo sarà sollevato dal malessere, dalla stanchezza al quale è sottoposto. Così è il processo della coscienza di Krishna, questa è la scienza della coscienza di Krishna, e Krishna la sta spiegando personalmente.

Quindi yaj jñātvā, se comprendiamo la scienza della coscienza di Krishna, allora non ci sarà nulla di sconosciuto. Tutto quanto sarà conosciuto. E' una cosa così bella.