IT/Prabhupada 0316 - Cercare di Imitare è Molto Pericoloso

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Cercare di Imitare è Molto Pericoloso
- Prabhupāda 0316


Lecture on SB 7.9.5 -- Mayapur, February 25, 1977

Non possiamo essere devoti di prima classe immediatamente. Non possiamo imitare Haridasa Thakura. Questo non è possibile. Si può minimamente. sankhya-purvaka-nama-gana-natibhih. Dobbiamo praticare. Una certa forza numerica la dobbiamo mantenere. E l'abbiamo fatto. Ma per questo alcuni dei nostri cosiddetti devoti, criticano che mi sono limitato solo a sedici giri. No. Perché sedici giri? È possibile farne trecento giri; ma come minimo sedici giri, perché non siamo abituati a dedicare molto tempo. Dobbiamo essere impegnati sempre. Ma sedersi in un posto e cantare il mantra Hare Krishna di continuo non è possibile per una qualsiasi anima condizionata, a meno che non sia liberata. Quindi non cercate di imitare. Il mio Guru Maharaja ha severamente proibito: "Non cercate di imitare grandi personaggi come Haridasa Thakura, Rupa Gosvami". Diceva: rupa gosvami ke mogha vancha. Rupa Gosvami, siccome usava indossare un perizoma tyaktva turnam asesa-mandala-pati-srenim sada tucchavat bhutva dina-ganesakau karunaya kaupina-kantha... Quindi è inutile imitare Rupa Gosvami, imitarne il vestire, e poi, non appena vi è la possibilità, fumare bidi. Non fate queste sciocchezze. L'imitazione non serve. anusarana, non anukarana. anukarana è pericoloso. anusarana. sadhu-marganugamanam. Questa è bhakti. Dovremmo cercare di seguire le orme di grandi, grandi devoti sadhu. Non possiamo...Cercheremo di seguirli, non cerchermo di imitarli. Questo è molto pericoloso.

Alcuni dei nostri devoti hanno lasciato: "Non c'è bhajana qui". E chiedono la mia benedizione per cercare un altro guru. E così vogliono la mia benedizione per trovare un guru. Queste mascalzonate non vanno bene. La cosa migliore è: mahajano yena gatah sa panthah (CC Madhya 17.186). Ci sono i mahajana. E Prahlada Maharaja è uno dei mahajana. Prahlada Maharaja è uno dei dodici mahajana. svayambhur naradah sambhuh kapilo manuh prahladah (SB 6.3.20-21). C'è il nome di Prahlada Maharaja. janako bhismo balir vaiyasakir vayam (SB 6.3.20-21). Quindi Prahlada Maharaja è un mahajana. Quindi seguite, provate a seguire Prahlada Maharaja. anusarana. sadhu-marganugamanam. E cosa fece Prahlada Maharaja? Fu messo in tante difficolà da suo padre, e che cosa fece? Pensava soltanto a Krishna: "Che posso fare? Mio padre mi è contro". Questo è: man-mana bhava mad-bhaktah. E alla fine, quando il padre venne ucciso, egli offrì omaggi. Quindi queste quattro cose: seguire le orme con sincerità, come un devoto puro. sarvopadhi-vinirmuktam (CC Madhya 19.170). Prahlada Maharaja non ha mai pensato: "Io sono figlio di Hiranyakasipu". No lo pensò mai. Ha sempre pensato: "Io sono il servitore di Narada". Diceva così; e quando Nrsimha-deva volle dargli una benedizione, lui chiese: "Ti prego di impegnarmi al servizio del tuo servitore, Narada, dal quale ho ricevuo il Tuo insegnamento". Non disse mai: "Lasciami servire mio padre". No. Poiché ricevette l'insegnamento, lui sempre... caksudana dilo janme janme pita sei. Egli è il padre. Nessun altro padre. caksudana dilo yei janme janme pita sei. Qual'è la strofa successiva?

Devoti: divya jnana hrde prakasito.

Prabhupada: divya jnana hrde prakasito. Quindi egli è il padre. Lo dovremmo sempre tenere a mente. Non essere villano e lasciare questo Movimento della Coscienza di Krishna capricciosamente. Grazie mille.