IT/Prabhupada 0390 - Spiegazione di "Jaya Radha-Madhava"

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Spiegazione di "Jaya Radha-Madhava"
- Prabhupāda 0390


Purport to Jaya Radha-Madhava -- New York, July 20, 1971

Questa è la natura originale di Krishna. La natura originale di Krishna. Egli è Rādhā-Mādhava. Egli è l'amante di Śrīmatī Rādhārāṇī. E kuñja-vihārī: gode sempre della compagnia delle gopī nei cespugli della foresta di Vṛndāvana. rādhā-mādhava kuñja-vihārī. Egli non è solo amante di Rādhārāṇī, ma 'braja-jana-vallabha': tutti gli abitanti di Vrindavana amano Krishna. Loro non conoscono niente altro. Non sanno se Krishna è Dio o no, né sono assillati dal dover amare Krishna perché Egli è Dio. "Potrebbe essere Dio o può essere qualsiasi altra cosa. Non importa, ma noi amiamo Krishna". Tutto qui. Questo si chiama puro amore. "Se Krishna è Dio, allora Lo amo": questo è amore condizionato. Questo non è amore puro. Krishna può essere Dio o chiunque sia, ma, per i Suoi atti meravigliosi, i Vrajavāsī pensano: "Oh, Krishna è bambino molto meraviglioso, forse un deva, forse un qualche essere celeste". Perché le persone generalmente hanno l'impressione che gli esseri celesti siano onnipotenti. Sono potenti in questo mondo materiale, ma non sanno che Krishna è al di sopra di tutti loro. Īśvaraḥ paramaḥ kṛṣṇaḥ sac-cid-ānanda-vigrahaḥ (Bs. 5.1). Il deva più elevato, Brahmā, sta dando il suo parere: "Il controllore Supremo è Krishna".

Così come gli abitanti di Vṛndāvana amano Krsna senza alcuna condizione, allo stesso modo anche Krishna li ama. vraja-jana-vallabha giri-vara-dhārī. Quando gli abitanti di Vṛndāvana furono in pericolo per aver interrotto l'Indra-yajña, e Indra, divenuto molto arrabbiato, inviò una grande, potente nuvola e fece piovere su Vṛndāvana incessantemente per sette giorni, quando gli abitanti divennero molto turbati, Krishna, sebbene fosse solo un ragazzino di sette anni, li salvò sollevando la collina Govardhana. Così insegnò all'essere celeste Indradeva: "Per arrestare la tua interferenza basta l'azione del Mio mignolo. Tutto qua". Allora egli si chinò sulle sue ginocchia. Queste cose le troverete ne "Il libro di Krishna". Come gopī-jana-vallabha il Suo unico impegno è come proteggere gopī-jana. Così il nostro Movimento per la Coscienza di Krishna è come diventare uno dei gopī-jana. Poi Krishna ci salverà da ogni pericolo, anche alzando una collina o una montagna. Krishna è così gentile e così potente. Quando Krishna sollevò la collina non stava pratcando qualche tecnica di yoga. Questo è Dio. Sebbene fosse un bambino, giocasse come un bambino, agisse come un bambino, quando c'era bisogno, Egli Si manifestava come Dio. Questo è Krishna. Questo è Krishna; non deve praticare qualche metodo yoga per poi diventare Dio. No. Non è quel tipo di dio, non è un dio artificiale. Egli è Dio.

Quindi, gopī-jana-vallabha giri-vara-dhārī. E come un bambino, come amato figlio di Yaśodā, Yaśodā-nandana,... A Krishna piace essere il bambino di un devoto. Vuole essere castigato dai Suoi padre e madre devoti. Siccome tutti Lo adorano, nessuno andà a castigarLo; percui Egli ha piacere quando un devoto Lo castiga. Quello è servizio a Krishna. Se Krishna ha piacere a essere castigato, allora quella responsabilità viene assunta da un devoto: "Va bene, io sono diventato Tuo padre e Ti castigherò". Quando Krishna vuole combattere, uno dei Suoi devoti diventa Hiraṇyakaśipu e combatte contro di Lui. Quindi tutte le attività di Krishna sono assieme ai Suoi devoti. Lui è...Quindi, per diventare compagni di Krishna, per sviluppare la coscienza di Krishna... yaśodā-nandana vraja-jana-rañjana. La sua unica attività è come soddisfare... Come l'occupazione dei braja-jana è di come soddisfare Krishna, analogamente, l'impegno di Krishna è come soddisfare i braja-jana. Questo è la reciprocità dell'amore. yamunā-tīra-vana-cārī. Krishna, la Persona Suprema, vaga sulle rive della Yamunā per compiacere le gopī, i ragazzi mandriani, gli uccelli, le bestie, i vitelli. Non sono uccelli comuni, bestie, vitelli o uomini. Essi sono al livello superiore della realizzazione del sé. kṛta-puṇya-puñjāḥ (SB 10.12.11). Dopo molte, molte vite hanno ottenuto quella posizione: giocare con Krishna.

Il nostro Movimento per la Coscienza di Krishna è così bello che tutti possono andare a Kṛṣṇaloka e diventare Suoi compagni, come un amico o tante altre cose, come un servitore, come padre, come madre. E Krishna è ben disposto a una qualsiasi di queste intenzioni. Queste cose sono descritte molto bene nel nostro 'Insegnamenti di Sri Caitanya'. Krishna non Si allontana nemmeno di un passo da Vṛndāvana. L'originale Krsna è a Vṛndāvana. Ciò è descritto nella Brahma-saṁhitā:

cintāmaṇi-prakara-sadmasu kalpa-vṛkṣa-
lakṣāvṛteṣu surabhīr abhipālayantam
lakṣmī-sahasra-śata-sambrahma-sevyamānaṁ
govindam ādi-puruṣaṁ (tam ahaṁ bhajāmi)
(Bs. 5.29)

Brahmā riconosce Krishna di Vṛndāvana come Govinda, la Suprema Persona. veṇuṁ kvaṇantam: "Egli è impegnato nel suonare il flauto".

(veṇuṁ kvaṇantam) aravinda-dalāyatākṣaṁ
barhāvataṁsam asitāmbuda-sundarāṅgam
kandarpa-koṭi-kamanīya-viśeṣa-śobhaṁ
govindam ādi-puruṣaṁ tam ahaṁ bhajāmi
(Bs. 5.30)

Approfittate quindi di questi libri, di questa conoscenza, di questo prasādam, di questo canto, e siate felici e andate da Krishna. Una cosa così bella. Va bene.