IT/Prabhupada 0719 - Accettare il Sannyasa e Mantenerlo Perfettamente

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Accettare il Sannyasa e Mantenerlo Perfettamente - Prabhupāda 0719


Excerpt from Sannyasa Initiation of Viraha Prakasa Swami -- Mayapur, February 5, 1976

Śrī Caitanya Mahāprabhu risiedeva in questo luogo in cui voi state prendendo sannyāsa. Qual era lo scopo del Suo accettare sannyāsa? Era un brāhmaṇa di tutto rispetto, Nimāi Paṇḍita. Questo tratto di terra, Navadvīpa, è il luogo di brāhmaṇa altamente qualificati da tempo immemorabile. Śrī Caitanya Mahāprabhu apparteneva ad una famiglia di brāhmaṇa molto rispettabile; era figlio di Jagannātha Miśra e Suo nonno era Nīlāmbara Cakravartī, persone molto rispettabili. Egli nacque in quella famiglia. Personalmente era molto bello e quindi un Suo un altro nome è Gaurasundara. Era anche uno studioso molto erudito, percui un Suo altro nome è Nimāi Paṇḍita. E la Sua vita familiare era molto piacevole: una moglie giovane e bella, Viṣṇupriyā, e una madre molto affettuosa. Egli era anche molto influente, lo sapete. In un giorno raccolse circa centomila seguaci per protestare contro l'ordine del Kazi. Significa che la Sua situazione sociale era molto favorevole. La Sua situazione personale era molto favorevole, tuttavia egli prese sannyāsa, lasciò la casa. Perché? Dayitaye: al fine di favorire, di mostrare misericordia alle anime cadute del mondo.

Lasciò un'eredità per chiunque nato in India:

bhārata-bhūmite manuṣya-janma haila yāra
janma sārthaka kari' kara para-upakāra
(CC Adi 9.41)

Egli espose personalmente come fare para-upakāra, dare beneficio agli altri, alle anime cadute. Quindi, questo sannyāsa significa, seguendo l'ordine di Śrī Caitanya Mahāprabhu:

āmāra ājñāya guru hañā tara' ei deśa
yāre dekha tāre kaha 'kṛṣṇa'-upadeśa
(CC Madhya 7.128)

Non solo. Stiamo cercando di creare una condizione dove non solo gli indiani hanno questa responsabilità, ma, secondo Śrī Caitanya Mahāprabhu, chiunque -pṛthivīte āche yata nagarādi grāma (CB Antya-khaṇḍa 4.126)- dovrebbe aderire a questo impegno missionario. E io sono così molto grato a voi, ragazzi e ragazze americani, di aver preso molto sul serio questo Movimento per la Coscienza di Krishna. E per la grazia di Śrī Caitanya Mahāprabhu alcuni di voi stanno accettando il sannyāsa. Mantenetelo molto perfettamente e andate di paese in paese, di città in città, di villaggio in villaggio, in tutto il mondo, e diffondete questo Movimento per la Coscienza di Krishna in modo che tutti saranno felici. Le persone stanno soffrendo molto perché sono mūḍha, mascalzoni; non sanno come regolare la condizione di vita nella forma umana. Questo è il bhāgavata-dharma ovunque. La forma umana non è per diventare un cane, un maiale; si dovrebbe diventare un perfetto essere umano. Śuddhyet sattva (SB 5.5.1), purificate la vostra esistenza. Perché si è sottoposti a nascita, morte, vecchiaia e malattia? Perché siamo impuri. Se purifichiamo la nostra esistenza, allora non ci sarà una tal cosa come la nascita, la morte, la vecchiaia e la malattia. Questa è la versione di Śrī Caitanya Mahāprabhu e Krishna stesso. Semplicemente attraverso la comprensione di Krishna si diventa purificati e si sfugge alla contaminazione di nascita, morte, vecchiaia e malattia. Quindi, cercate di convincere le persone in generale, i filosofi, i religiosi. Non abbiamo nulla di simile ad una visione settaria; chiunque può partecipare a questo movimento e diventare egli stesso purificato. Janma sārthaka kari' kara para-upakāra (CC Adi 9.41). Quindi sono molto contento. Avete già prestato servizio all'Associazione; ora prendete sannyāsa e predicate in tutto il mondo in modo che le persone possano esserne beneficiate. Molte grazie.