IT/Prabhupada 0734 - Uno Che Non Può Parlare Diventa un Grande Conferenziere

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Uno Che Non Può Parlare Diventa un Grande Conferenziere - Prabhupāda 0734


Lecture on SB 7.7.19-20 -- Bombay, March 18, 1971

Qui c'è la descrizione della filosofia Sankhya dei ventiquattro elementi; otto elementi grossolani e sottili, e quindi la loro sottoproduzione, i dieci sensi 'indriya', i sensi d'azione, e i sensi per l'acquisizione della conoscenza. Otto e dieci, diciotto. Poi gli oggetti dei sensi, cinque. Diciotto più cinque, ventitré. E poi l'ātmā, o l'anima. I ventiquattro elementi analizzati dalla filosofia Sankhya. Ai filosofi europei piace molto questo metodo filosofico Sankhya, perché nella filosofia Sankhya questi ventiquattro elementi sono stati spiegati molto lucidamente. Filosofia Sankhya; dehas tu sarva-saṅghāto jagat (SB 7.7.23). Ci sono due tipi di corpi: jagat e tasthuḥ, mobili e immobili; ma sono tutti una combinazione di questi ventiquattro elementi. Atraiva mṛgyaḥ puruṣo neti netīty: si deve trovare l'ātmā in questi ventiquattro elementi attraverso l'eliminazione. "Dove è l'ātmā? Dove è l'ātmā? Dove è l'ātmā?" Ma la si può trovare in questo modo a condizione che si seguano le regole e la procedura. Questo è possibile.

anvaya-vyatirekeṇa
vivekenośatātmanā
svarga-sthāna-samāmnāyair
vimṛśadbhir asatvaraiḥ
(SB 7.7.24)

Sono ulteriori spiegazioni; questo argomento è un poco difficile ma è molto importante e Prahlāda Mahārāja lo sta spiegando ai suoi demoniaci compagni di classe. Come fa a spiegare la filosofia Sankhya un bimbo di cinque anni? Perché è un devoto; e ha sentito tutta la filosofia dalle autorità, Nārada Muni. Mūkhaṁ karoti vācālaṁ paṅguṁ laṅghayate girim (CC Madhya 17.80). Per questo la misericordia del maestro spirituale viene descritta 'mūkhaṁ karoti vācālam'. Mūkhaṁ significa muto; uno che non può parlare diventa un grande docente o un oratore. Anche se è muto può diventare un grande professore, mūkhaṁ karoti vācālam. Paṅguṁ laṅghayate girim, e chi è zoppo, che non può camminare, può attraversare le montagne. Mūkhaṁ karoti vācālaṁ paṅguṁ laṅghayate... Yat kṛpā tam ahaṁ vande, a colui per la cui misericordia queste cose sono possibili, offro il mio rispettoso omaggio. Paramānanda bhavam, la Persona Suprema, riserva di ogni piacere. Per la misericordia di Krishna, è possibile. Secondo considerazioni materiali non è possibile. Secondo un calcolo materiale si dirà: "Come è possibile? Dite che il muto sta ottimamente tenendo conferenza? Questo non è possibile." Oppure che "Quell'uomo zoppo sta attraversando le montagne?" Materialmente non è possibile. Ma per la misericordia di Krishna o del suo rappresentante... Proprio come Prahlāda Mahārāja, un bimbo di cinque anni, sta spiegando così bene riguardo la costituzione dell'anima. Perché? Perché ha ottenuto la misericordia di Nārada Muni, il rappresentante di Krishna. Quindi è possibile.