IT/Prabhupada 0743 - Se Producete un Vostro Programma di Piacere Allora Sarete Schiaffeggiati

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Se Producete un Vostro Programma di Piacere Allora Sarete Schiaffeggiati
- Prabhupāda 0743


Morning Walk -- April 7, 1975, Mayapur

Rāmeśvara: "... le persone stanno godendo, ma se Lui è il nostro amico..."

Prabhupāda: Per godere e anche per prendere schiaffi, entrambe le cose. Vedi? Quando i bambini si divertono, a volte il padre li schiaffeggia. Perché?

Puṣṭa Kṛṣṇa: Disobbedienza. Fanno qualcosa che è dannoso per se stessi o per gli altri.

Prabhupāda: Così, si può godere della vita, la vita materiale, secondo la direzione del padre. Così è il servizio di devozione, vi piacerà. In caso contrario, si verrà schiaffeggiati.

Trivikrama: Il cosiddetto piacere.

Prabhupāda: Sì. Se inventate il vostro modo di divertirvi, allora verrete schiaffeggiati. E se vi divertite in accordo alle direttive del padre, allora vi divertirete. Questo è... Krishna dice: "Godi della vita, va bene. Man-manā bhava mad-bhakto mad-yājī (BG 18.65). Vivi pacificamente, pensa sempre a Me. AdoraMi". Come abbiamo prescritto: "Vieni qui e pensa a Krishna." E così che c'è il piacere. Ma loro non vogliono. Vogliono liquori, vogliono sesso illecito, vogliono carne. Così dunque devono essere schiaffeggiati. In realtà, tutto questo intero universo è fatto per il vostro divertimento; ma godetene secondo la Sua direzione. Allora ne godrete. Questa è la differenza tra deva e demone. Il demone vuole godere inventandosi il proprio modo di vita. E i deva godono meglio dei demoni, perché sono sotto la direzione di Dio.

Jagadīśa: Perché Krishna fornisce gli esseri viventi di questi piaceri peccaminosi? Piaceri peccaminosi, come l'intossicarsi...

Prabhupāda: Krishna non provvede a ciò; voi create il vostro peccato. Krishna non dice mai "Mangia la carne," ma voi aprite i mattatoi, e così si soffre.

Brahmānanda: Ma c'è un piacere, un certo piacere derivante da queste attività peccaminose.

Prabhupāda: Qual è questo piacere?

Brahmānanda: Beh, ad alcune persone piace... Traggono piacere dall'intossicazione, traggono piacere da...

Prabhupāda: Sì. E perciò essi soffrono dopo l'effetto. Questa è l'ignoranza; subito si ottiene qualche piacere dei sensi, ma il risultato è pessimo. E questo è peccaminoso.

Rāmeśvara: Hai scritto nel Quarto Canto che se abbiamo troppa gratificazone dei sensi quando siamo giovani, allora abbiamo una corrispondente malattia quando saremo più vecchi.

Prabhupāda: Sì. Qui, vita materiale significa che non appena si violano le regole, si soffre. Pertanto il varṇāśrama-dharma è l'inizio della perfezione della vita materiale. È l'inizio, cātur-varṇyaṁ mayā sṛṣṭam (BG 4.13). Dio ha creato questo. Se si adotta questa istituzione del varṇāśrama-dharma, allora comincia la perfezione della vostra vita .