IT/Prabhupada 0754 - Una Lotta Molto Istruttiva Tra Ateo e Teista

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Una Lotta Molto Istruttiva Tra Ateo e Teista
- Prabhupāda 0754


Nrsimha-caturdasi Lord Nrsimhadeva's Appearance Day -- Bombay, May 5, 1974

Oggi è il giorno dell'apparizione del Signore Nṛsiṁha-deva, si chiama Nṛsiṁha-caturdaśī. Sono contento che in un tempo così breve questi ragazzi hanno imparato bene a recitare, e soprattutto devo ringraziare il Sig Hiraṇyakaśipu. Mr. Hiraṇyakaśipu ha recitato la sua parte molto bene.

Ciò è molto istruttivo: una lotta tra l'ateo e il teista. Questa storia di Prahlāda Mahārāja è eternamente vera. C'è sempre una lotta tra l'ateo e il teista. Se una persona diventa cosciente di Dio, cosciente di Krishna, troverà molti nemici perché il mondo è pieno di demoni. Che dire del devoto di Krishna: anche Krishna, quando venne personalmente, doveva uccidere così tanti demoni. C'era Suo zio materno, fratello di sua madre, molto profondamente legati, eppure voleva uccidere Krishna. Non appena ogni figlio nasceva da Devakī, subito lo uccideva; perché non sapeva chi sarebbe stato Krishna. La predizione era che l'ottavo figlio di sua sorella avrebbe ucciso Kaṁsa, e così cominciò a uccidere tutti i bambini. Alla fine, Krishna venne: ma non poteva uccidere Krishna, fu ucciso da Krishna. Quindi, nessuno può uccidere Dio. I demoni, nella società senza Dio, vogliono semplicemente uccidere Dio. Ma in realtà Dio non viene mai ucciso, piuttosto il demone viene ucciso da Dio. Questa è la legge della natura. Questa è l'istruzione dalla vita di Prahlāda Mahārāja. Possiamo capire che, come si afferma nella Bhagavad-gītā: mṛtyuḥ sarva-haraś cāham (BG 10.34). Nella Bhagavad-gītā è detto: "Io sono anche la morte; nell'aspetto di togliere tutto, tutto ciò che si possiede." Siamo molto orgogliosi di possedere cose materiali, acquisizioni materiali, ma quando arriva Krishna... Prahlāda Mahārāja Lo vide, e anche Hiraṇyakaśipu, il padre, vide Nṛsiṁha-deva. Questo Hiraṇyakaśipu era molto intelligente, così come i materialisti, gli scienziati, sono molto intelligenti. Sapientemente inventano tante cose, ma qual è l'intenzione? L'idea è: "Noi vivremo per sempre e godremo della gratificazione dei sensi sempre di più." Questa è la definizione di progresso della civiltà atea. Hiraṇyakaśipu era il tipico materialista. Hiraṇya significa oro, e kaśipu significa letto soffice, cuscino. Le persone materialiste sono molto appassionate di oro e nel godere del sesso. Questa è la loro occupazione, e Hiraṇyakaśipu è il tipico esempio di questa persona materialista. E Prahlāda Mahārāja: prakṛṣṭa-rūpeṇa āhlāda; āhlāda significa felicità trascendentale. Ānanda-cinmaya-rasa-pratibhāvitābhiḥ (Bs. 5.37). L'identificazione reale delle entità viventi è prahlāda, beatitudine. Ma a causa del contatto con la materia siamo nella in una condizione di vita miserabile.