IT/Prabhupada 0884 - Siamo seduti e facciamo domande su Krishna. Questa è la vita

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Siamo seduti e facciamo domande su Krishna. Questa è la vita
- Prabhupāda 0884


730413 - Lecture SB 01.08.21 - New York

Sono invidiosi di noi perchè non lavoriamo. Tuttavia, abbiamo ottenuto tanto. "Allora perché non vieni a unirti a noi?" Loro non lo faranno. "Vieni con noi, canta Hare Krsna." "No, no, no. Questo non posso farlo." Va bene, quindi lavorare con il tuo camion: whoosh, whoosh, whoosh, whoosh, whoosh. Hanno fatto della propria posizione un pericolo, e anche la posizione di altri. In qualsiasi momento, ci possono essere incidenti. Vedi? Questa è la civiltà. Sciocchezze. Questa non è civiltà. Civiltà significa calma, pace, prosperità, śānti. Nella pace e prosperità uno dovrebbe essere sempre cosciente di Kṛṣṇa. Tasyaiva hetoḥ prayateta kovido na labhyate Yad bhramatām upary adhaḥ (SB 1.5.18). Nella vita animale, o altri, diversi da quelli della vita umana, avevamo lavorato così tanto solo per un boccone di cibo, giorno e notte, a lavorare. Ma ancora il cibo è lì. Semplicemente avidyā karma-saṁjñānyā tṛtīyā śaktir iṣyate (CC Adi 7.119). Avidyā. Questo mondo materiale è pieno di ignoranza. Per questo il nostro sforzo dovrebbe essere come uscire da questa ignoranza. Tasyaiva hetoḥ. Solo per questo motivo, dobbiamo lavorare. Come uscire da questa ignoranza, questo "Io sono questo corpo materiale. Devo lavorare giorno e notte, e poi posso ottenere il mio cibo, e così vivrò." Questa è ignoranza. Tasyaiva hetoḥ prayate...

Così questa ignoranza, questa vita di ignoranza di cui siamo passati, nel, voglio dire, le forme diverse dall'essere umano. La vita animale, la vita degli uccelli, la vita della bestia. Ora questa vita dovrebbe essere pacifica, tranquilla e silenziosa. E jīvasya tattva-jijñāsā, semplicemente chiedersi sulla Verità Assoluta. Questo dovrebbe essere il business. Semplicemente. Jīvasya tattva-jijñāsā .Athāto brahma jijñāsā. Basta sedersi. Proprio come siamo seduti. Siamo seduti e facciamo domande su Kṛṣṇa. Questa è la vita. Questa è la vita. E che cos`è questa vita? Lavorare giorno e notte come l'asino? No. Questa non è vita. Pertanto Bhāgavata dice la tua vita deve essere impegnata per questo scopo: tasyaiva hetoḥ prayateta kovidaḥ. Kovida significa intelligente. Poi: "Come il mio problema economico sarà risolto?" La risposta è: tal labhyate duḥkhavad anyataḥ sukham. Sei dopo la felicità. Sei dopo l' angoscia? "No signore." Perché l'angoscia viene su di tè? Non sei in ansia per stress, calamità. Perché vengono su di te? Allo stesso modo, per quanto la tua felicità è anche in questione, questa verrà anche su di te. Perché la tua vita, secondo il tuo karma, è mista con una parte di felicità, e una parte di dolore. Se il dolore viene senza alcun invito, la felicità anche verrà senza invito. Senza alcun invito. Perché sei già destinato per una certa quantità di felicità, e una certa quantità di dolore. Destinato.

Quindi non puoi cambiare. Prova a cambiare il tuo signore, questa condizione materiale della vita. Questa è la tua unica attività. Tasyaiva hetoḥ prayateta kovido na labhyate yad bhramatām upary adhaḥ... Bhramatām upary adhaḥ. Hai tentato. Bhramatām upary adh... Upari significa sistemi planetari superiori. A volte prendiamo nascita nel sistema planetario superiore come esseri celesti, e, a volte, adhaḥ, come animali, come cani e gatti, come germe negli escrementi. Questo sta succedendo. Questo sta accadendo secondo il nostro karma. Caitanya Mahāprabhu ha detto: ei rūpe brahmāṇḍa bhramite kona bhāgyavān jīva (CC Madhya 19.151).