IT/Prabhupada 0942 - Abbiamo creato inecessariamente problemi semplicemente dimenticando Krishna

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Abbiamo creato inecessariamente problemi semplicemente dimenticando Krishna
- Prabhupāda 0942


730427 - Lecture SB 01.08.35 - Los Angeles

Così, avidyā-kāma-karmabhiḥ. Kāma. Kāma significa desiderio. Proprio come tanti scienziati, loro sono alla ricerca di nuovo cibo, proprio come il nostro amico scienziato stavo parlando con lui questa mattina. Allora cos'è il nuovo cibo? Il cibo è già lì, assegnato da Kṛṣṇa, "Tu sei questo animale, il tuo cibo è questo. Sei questo animale, il tuo cibo è questo." Così, fin quando l'essere umano è interessato, il loro cibo è anche designato, prendi prasadam. Patraṁ phalaṁ toyaṁ yo me bhaktyā prayacchati (BG 9.26). È dovere dell'essere umano accettare Prasādam. Prasādam significa cibo che viene offerto prima a Kṛṣṇa. Questa è civiltà. Se tu dici, "Perché dovrei offrire?" questo è incivile. È gratitudine. Se offri a Kṛṣṇa, allora sei consapevole questo cibo, questi grani, questi frutti, questi fiori, questo latte, è stato dato da Kṛṣṇa. Io non riesco a produrre questo. Nella mia fabbrica non posso produrre tutte queste cose. Qualsiasi cosa si usa, nessuno è in grado di produrre, ci viene dato da Kṛṣṇa. Eko bahūnāṁ yo vidadhāti kāmān. Questo kāmān. Stiamo desiderando e Kṛṣṇa fornisce. Senza il suo approvvigionamento non puoi ottenere questo. Proprio come nella nostra India, dopo l'indipendenza, i leader pensavano: " Ora abbiamo ottenuto l'indipendenza dovremo aumentare i trattori e altri attrezzi agricoli così avremo abbastanza cibo. " Ora al momento attuale, da due anni, vi è scarsità di acqua. Non c'è pioggia. Così questi trattori ora piangono. Vedi? È 'inutile. Semplicemente con i cosiddetti trattori, attrezzi, non si può produrre, a meno che non ci sia il favore di Kṛṣṇa. Egli deve fornire l'acqua, che per mancanza di ... Recentemente la nuova notizia è che la gente è così esasperata che sono andati dal segretario, esigevano cibo, e il risultato è stato che sono stati sparati, sparati giù. Sì, tante persone sono morte. Quindi, in realtà, anche se abbiamo avuto questo arrangiamento si deve lavorare, ma questo lavoro è semplice. Se rimani cosciente di Kṛṣṇa... Dopo tutto, Kṛṣṇa sta fornendo cibo. Questo è un dato di fatto. Ogni religione accetta questo. Proprio come nella Bibbia viene detto: "Dio ci da il nostro pane quotidiano". Questo è un fatto. Dio sta dando. Questo tu sei ... Tu non puoi produrre il pane. Tu puoi, puoi produrre il pane nel panificio, ma il ... Chi ti fornirà il grano? Questo viene fornito da Kṛṣṇa. Eko bahūnāṁ yo vidadhāti kāmān.

Così abbiamo creato problemi inutili semplicemente dimenticando Kṛṣṇa. Questa è la natura materiale. Bhave 'smin kliśyamānānām. Pertanto devi lavorare così duramente. Kliśyanti. C'è un altro verso nella Bhagavad-gītā, manaḥ-ṣaṣṭhānī prakrti-sthāni karṣati. Karṣati, tu lotterai molto duro, ma alla fine gratificazione dei sensi. In definitiva. In questo mondo materiale significa gratificazione dei sensi, perché Kāma, kāma significa gratificazione dei sensi. Kāma, la parola opposta è amore. Kāma e ... Kāma significa lussuria, e amore significa amare Kṛṣṇa. Questo è voluto. Ma qui, in questo mondo materiale sono ingaggiatii in un lavoro molto duro. Loro hanno inventato tante fabbriche, fabbriche di ferro, fusione del ferro, macchine enormi, questo si chiama ugra karma, il karma asurico. Dopo tutto, mangerai un pò di pane e un pò di frutta o dei fiori. Perché avete inventato così grandi, grandi fabbriche? Questo è avidyā, ignoranza, avidyā. Supponiamo che cento anni fa non c'erano fabbriche. Così tutti i popoli del mondo erano affamati? Eh? Nessuno era affamato. In, in, nella nostra letteratura vedica non troviamo menzionato da nessuna parte informazioni sulle fabbriche. No. Non c'è alcuna citazione. E come opulenti erano. Anche in Vṛndāvana. A Vṛndāvana, non appena Kaṁsa invitò Nanda Mahārāja, immediatamente presero carri con prodotti del latte da distribuire. E troverete nella letteratura che loro erano tutti ben vestiti, ben nutriti. Avevano ottenuto abbastanza cibo, abbastanza latte, abbastanza mucche. Ma loro sono persone di villaggio. Vṛndāvana è un villaggio. Non c'è scarsità. No tristezza, sempre allegria, ballare, cantare e mangiare. Così abbiamo creato questi problemi. Semplicemente si è creato. Ora, avete creato così tante carrozze senza cavalli, ora il problema è dove trovare benzina. Nel vostro paese è diventato un problema. Brahmānanda mi parlava ieri. Ci sono così tanti problemi. Semplicemente inutilmente abbiamo creato così tanti bisogni artificiali. Kāma-karmabhiḥ. Questo si chiama kāma.