IT/Prabhupada 1038 - Il Cibo della Tigre è un Altro Animale. Il Cibo dell'Uomo è Frutta, Cereali, Prodotti del Latte

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Il Cibo della Tigre è un Altro Animale. Il Cibo dell'Uomo è Frutta, Cereali, Prodotti del Latte
- Prabhupāda 1038


730809 - Conversation B with Cardinal Danielou - Paris

Cardinale Daniélou: Sono molto, molto felice di incontrarvi.

Prabhupāda: Posso farle una domanda? Gesù dice: "Non uccidere", perché il popolo cristiano uccide?

Cardinale Daniélou: Perché i cristiani sono...?

Yogeśvara: Si, uccidono. Il Signore Gesù ha chiesto di non uccidere.

Cardinale Daniélou: Nel cristianesimo è proibito uccidere, certamente. Ma soprattutto riteniamo che vi sia una differenza tra la vita dell'uomo e la vita degli animali. Non è così? Che la vita dell'uomo è sacra perché l'uomo è l'immagine di Dio? Ma non abbiamo lo stesso rispetto relativamente alle bestie, agli animali; e pensiamo che gli animali siano al servizio dell'uomo, e che è a legittimo per l'uomo... Per noi, ogni vita non è la stessa. Ciò che è veramente importante è la vita dell'uomo; e la persona umana è davvero sacra, ed è vietato uccidere una persona umana...

Prabhupāda: No, ma Gesù non dice "essere umano". L'ha proprio detto in generale: "Non uccidere".

Yogeśvara: Dice che il Signore Gesù non ha specificato di non uccidere gli esseri umani.

Cardinale Daniélou: Non l'ha specificato di non uccidere l'essere umano perché... Nella Bibbia abbiamo molti esempi di... Per esempio, abbiamo molti sacrifici nella Bibbia, sacrifici di animali. Lo sapete. Molti sacrifici degli animali nella Bibbia. Per cui questo non è vietato. Certo si tratta di un grande peccato uccidere un uomo. Poi c'è sicuramente la grande questione della guerra, la guerra tre le nazioni. Ed è...

Prabhupāda: Pensate che uccidere un animale non è peccato?

Cardinale Daniélou: No, no, no. Nessun peccato. Nessun peccato. Nessun peccato. Perché pensiamo che la semplice vita biologica non è sacra. Vale a dire, ciò che è sacro è la vita umana, la vita umana. Ma non è la vita, come...

Prabhupada: Ma penso che sia l'interpretazione. Gesù Cristo dice generalmente: "Non uccidere".

Cardinale Daniélou: Sì, Gesù ha detto... Ma questa frase non è, il testo non è un testo di Gesù. Si tratta di un testo dell'Antico Testamento, ed è un testo...

Prabhupāda: No, è anche Nuovo Testamento.

Cardinale Daniélou: Antico Testamento! Antico Testamento.

Prabhupāda: No, non è forse nel Nuovo Testamento?

Cardinale Daniélou: È nel Levitico, nel Levitico, nel libro del Levitico. Non è una parola di Gesù. È una parola del Levitico, ed è una parte del decalogo; dei dieci comandamenti che Dio diede a Mosè.

Prabhupāda: Va bene. Ma nei dieci comandamenti, uno dei comandamenti è "Non uccidere".

Cardinale Daniélou: Si, nei dieci comandamenti: "Non uccidere". Ma è sicuramente, a mio avviso, è sicuramente l'uccisione di un uomo. Penso... Ho una grande difficoltà a capire perché nella religione indiana... Perché è impossibile... Per esempio, è necessario per il nutrimento.

Cardinale Daniélou: Si. Per il cibo da mangiare, per l'uomo. Per mangiare, e...

Prabhupāda: L'uomo può mangiare cereali, frutta, latte, zucchero, grano...

Cardinale Daniélou: No, no. Niente carne?

Prabhupāda: No, perché? Proprio come i frutti. I frutti sono per essere umano. La tigre non viene a mangiarvi la frutta. Il cibo della tigre è un altro animale. Cibo per l'uomo sono frutta, cereali, prodotti del latte.

Cardinale Daniélou: Si. Anche il grano e le piante sono esseri viventi.

Prabhupāda: Certo. Capiamo anche questo. Ma se si può vivere. Proprio come accade generalmente; se riesco a vivere di frutta, cereali e latte, perché dovrei uccidere un altro animale?