IT/Prabhupada 0051 - Un Cervello Ottuso Non Capisce Cosa C'è Oltre Questo Corpo

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Un Cervello Ottuso Non Capisce Cosa C'è Oltre Questo Corpo
- Prabhupāda 0051


Interview with Newsweek -- July 14, 1976, New York

Intervistatrice: Pensi che un giorno il Movimento per la Coscienza di Kṛṣṇa si diffonderà fra tutte le persone del mondo?

Prabhupāda: Questo non è possibile, è destinato più che altro alla classe più intelligente di uomini. Quindi, questo Movimento, è per la classe più intelligente di uomini.

Intervistatrice: Ma è per le classi più intelligenti.

Prabhupāda: A meno che uno non appartenga alla classe intelligente, non può capire. Quindi non ci aspettiamo che tutti siano intelligenti. kṛṣṇa ye bhaja se baḍa catura. A meno che di essere molto intelligente, non si può diventare cosciente di Kṛṣṇa, perché è un argomento di un altro livello. Le persone sono assorte in un concetto corporeo della vita, e ciò è al di là di questo. Così il cervello ottuso non può capire che cosa c'è al di là di questo corpo. Così non ti puoi aspettare che tutti siano in grado di comprendere la coscienza di Kṛṣṇa. Questo non è possibile.

Intervistatrice: C'è stato molto da dire riguardo la perfezione genetica del genere umano, o di tentare una perfezione genetica.

Prabhupāda: Genetica?

Intervistatrice: Cos'è la perfezione genetica?

Bali-Mardana: Stavamo discutendo ieri riguardo la scienza della genetica. Cercano di comprendere i tratti, come si forma il corpo e la mente, e poi cercano di cambiarli.

Prabhupāda: Ne abbiamo già...dov'è quel libro?

Rāmeśvara: Il libro di Svarūpa Dāmodara.

Prabhupāda: Sì. Portalo.

Rāmeśvara: Qual è la tua domanda?

Intervistatrice: La mia domanda è hai accennato in precedenza all'utilizzo di strumenti tecnologici, e se c'è qualche società dove ci sono...

Prabhupāda: Quel libro non è qui? Da nessuna parte?

Intervistatrice: Mi permetta di chiederle. Se attraverso mezzi tecnologici l'umanità è un pò migliorata, in altre parole, l'uomo medio è molto più intelligente, chi consideri essere ora un uomo intelligente?

Prabhupāda: L'uomo è intelligente se capisce di non essere questo corpo, ma di essere dentro al corpo, proprio come voi, indossate una camicia, ma non siete la camicia, chiunque può capire. Sei dentro la camicia. Allo stesso modo, una persona che capisce di non essere il corpo ma è all'interno del corpo, chiunque lo può capire perché quando il corpo è morto, qual è la differenza? Siccome la forza vivente all'interno del corpo non c'è più, allora lo chiamiamo corpo morto.

Intervistatrice: Ma ci sono alcuni uomini molto intelligenti che non sono spiritualmente illuminati, forse anche gli uomini che capiscono che il corpo non è tutto, il corpo muore e c'è qualcos'altro, perché questi uomini non sono spiritualmente consapevoli?

Prabhupāda: Se una persona non capisce questa cosa semplice, di non essere il corpo, allora egli non è migliore di un animale. Questa è la prima piattaforma di comprensione spirituale. Se pensa di essere il corpo, allora egli è nella stessa categoria degli animali.

Rāmeśvara: La sua domanda è supponiamo che qualcuno abbia un pò di fede nella vita dopo la morte, e possa anche essere un uomo intelligente dal punto di vista materiale, perché non è automaticamente...

Prabhupāda: No, livello materiale non è intelligenza. Livello materiale è: "Io sono questo corpo. Io sono americano, sono indiano, sono volpe, sono cane, sono uomo." Questa è comprensione materiale. La comprensione spirituale è al di là di questo "non sono questo corpo". E quando si cerca di capire l'identità spirituale, allora si è intelligenti. Altrimenti non è intelligente.

Intervistatrice: Questo significa?

Prabhupāda: Vengono descritti come mūḍha. mūḍha significa asini. Quindi questa è la prima comprensione, uno non si dovrebbe identificare con questo corpo.

Intervistatrice: Quale comprensione viene dopo?

Prabhupāda: Proprio come il cane. Il cane ha la comprensione di essere il corpo. Se anche un uomo ha questa comprensione di essere il corpo, allora non è migliore di un cane.

Intervistatrice: Quali altre comprensioni vengono dopo di questa?

Bali-Mardana: Dopo avere realizzato di non essere il corpo, cosa viene dopo?

Prabhupāda: Questa è una domanda intelligente. Poi si scoprirà di essere impiegati solamente in questo concetto corporeo della vita e quindi qual è l'impegno? Questa è la domanda di Sanātana Gosvāmī "Tu mi hai alleviato da questo incatenamento materiale. Ora vorrei sapere qual è il mio dovere." Per questo motivo si deve andare dal maestro spirituale, conoscere, capire qual è ora il proprio dovere. Se io non sono questo corpo, allora qual è il mio dovere? Poiché io sono occupato tutto il giorno e la notte per questo corpo, mangio, dormo, faccio sesso, mi difendo, queste sono tutte necessità corporali, se io non sono il corpo, allora qual è il mio dovere? Questa è intelligenza.

Rāmeśvara: Quindi hai detto "Qual è la prossima cosa dopo aver capito di non essere questo corpo?" e Prabhupāda dice che la prossima cosa da scoprire è cosa si dovrebbe fare, e per questo prendi informazioni da un'anima realizzata o il maestro spirituale.

Intervistatrice: Maestro spirituale nella forma dei suoi libri.

Bali-Mardana: Personalmente o...

Puṣṭa Kṛṣṇa: Un Cervello Ottuso Non Capisce Cosa C'è Oltre Questo Corpo: Prabhupāda stava spiegando che nel concetto corporeo abbiamo tanti doveri. lavoriamo, facciamo vita sessuale, mangiamo, dormiamo, ci difendiamo, molte cose. Tutte sono in rapporto col corpo. Ma se io non sono questo corpo, allora qual è il mio dovere? Qual è la mia responsabilità? Così la fase successiva è che quando si capisce questo, allora si devono prendere istruzioni dal maestro spirituale, fare progressi e capire qual'è il vero dovere, è molto importante.

Prabhupāda: Anche per mangiare, dormire, fare vita sessuale, difendersi, abbiamo bisogno di ricevere conoscenza da un insegnante. Diciamo per mangiare; riceviamo la conoscenza da un esperto, che tipo di cibo si dovrebbe mangiare, che tipo di vitamina, che tipo di... Quindi, anche ciò richiede istruzione. E anche dormire richiede istruzione. E così per il concetto di vita corporeo uno deve ricevere conoscenza da altri, e quando egli è al di sopra di questo concetto di vita corporeo capisce di non essere questo corpo, ma un'anima spirituale. Così, allo stesso modo, si deve ricevere lezione e istruzione da un esperto.