IT/Prabhupada 0077 - Potete Studiare Scientificamente e Filosoficamente

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Potete Studiare Scientificamente e Filosoficamente
- Prabhupāda 0077


Ratha-yatra -- San Francisco, June 27, 1971

Kṛṣṇa parla di coloro che sono costantemente impegnati per 24 ore al servizio di Kṛṣṇa. Proprio come questi studenti, i membri dell'Associazione per la coscienza di Kṛṣṇa. Li troverete impegnati 24 ore al servizio di Kṛṣṇa. Questo è ciò che intendo il significato di coscienza di Kṛṣṇa. Essi sono sempre impegnati. La cerimonia del Ratha Yatra è una di queste cose dove, almeno per un giorno, tutti voi sarete impegnati in coscienza di Kṛṣṇa. Quindi è solo questione di pratica, e se praticate per tutta la durata della vostra vita, poi, al momento della morte, se fortunatamente vi ricordate di Kṛṣṇa, la vostra vita avrà successo. È necessario praticare. yaṁ yaṁ vāpi smaran loke tyajaty ante kalevaram (BG 8.6). Dovremo lasciare questo corpo, questo è certo, ma se al momento della morte ci ricordiamo di Kṛṣṇa, immediatamente saremo trasferiti nella dimora di Kṛṣṇa. Kṛṣṇa è ovunque, ma tuttavia Kṛṣṇa ha una dimora speciale, che si chiama Goloka Vṛndāvana. Potete capire che il nostro corpo, corpo significa sensi, e al di sopra dei sensi c'e la mente, che è molto sottile, e controlla i sensi, e al di sopra della mente c'è l'intelligenza e al di sopra dell'intelligenza c'è l'anima. Non si hanno informazioni, ma se si pratica questo metodo del bhakti-yoga, a poco a poco si capisce "chi sono io." Io non sono questo corpo. In genere, anche i grandi, grandi studiosi, grandi, grandi filosofi e scienziati, anche loro hanno un concetto corporeo della vita. Tutti pensano: "Io sono il corpo," ma questo è sbagliato. Non siamo questo corpo, come sto spiegando. Corpo significa sensi, ma i sensi sono controllati dalla mente, e la mente è controllata dall' intelligenza, e l'intelligenza è controllata dall'anima. Questo è ciò che non si sa. Non esiste un sistema educativo in tutto il mondo di come comprendere l'esistenza dell'anima, che è la necessità primaria per comprendere l'essere umano. Un essere umano non è fatto per sprecare il suo tempo come gli animali, semplicemente mangiare, dormire, accoppiarsi e difendersi. Questa è vita animale. L'intelligenza elevata degli esseri umani dovrebbe essere utilizzata per capire: "Io sono. Che cosa sono? Io sono un'anima spirituale." Se capiamo di essere un'anima spirituale, che questo concetto corporeo della vita causa solo confusione in questo mondo. Nella concezione corporea della vita penso: "Io sono indiano," voi pensate "americano", lui pensa qualcos'altro, e qualcos'altro. Ma siamo tutti uno. Siamo anime spirituali. Siamo tutti eterni servitori di Kṛṣṇa, Jagannātha.

E oggi è molto bello, è un giorno propizio. In questo giorno Sri Kṛṣṇa, quando era presente su questa Terra, ha partecipato a una cerimonia di eclissi solare a Kurukṣetra. E Kṛṣṇa, insieme con Suo fratello Balarāma e Subhadra, la sorella, andarono a visitare il campo di Kurukṣetra. Quel campo di Kurukṣetra è tuttora presente in India, se un giorno andrete in India vedrete che il campo di Kurukṣetra c'è tuttora. Quindi questa cerimonia del Ratha Yatra è eseguita per commemorare la visita di Kṛṣṇa a Kurukṣetra con Suo fratello e la sorella. Il Signore Jagannātha, Sri Caitanya Mahāprabhu, era in estasi. Era nel sentimento di spirito d'amore come Rādhārāṇī, pensava: "Kṛṣṇa, Ti prego di tornare ancora a Vṛndāvana." Così Lui ballava davanti al Ratha Yatra, e capirete se avete letto alcuni dei libri pubblicati da noi, pubblicati dalla nostra Associazione, Uno dei libri è conosciuto come "Gli Insegnamenti di Sri Caitanya." Si tratta di un libro molto importante. Se volete imparare riguardo questo Movimento, abbiamo abbastanza libri. Potete studiarli scientificamente e filosoficamente, ma se non siete inclini allo studio, se semplicemente adottate questo canto Hare Kṛṣṇa, a poco a poco tutto vi sarà rivelato, e capirete la vostra relazione con Kṛṣṇa. Vi ringrazio molto per aver partecipato a questa cerimonia. Ora cantiamo Hare Kṛṣṇa e procediamo con Jagannātha Swami. Hare Kṛṣṇa.