IT/Prabhupada 0082 - Krishna è Presente Ovunque

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Krishna è Presente Ovunque
- Prabhupāda 0082


Lecture on BG 4.24 -- August 4, 1976, New Mayapur (French farm)

Devoto: Noi diciamo che Kṛṣṇa è presente in ciò che è spirituale, nel cuore degli esseri viventi.

Prabhupāda: Kṛṣṇa è presente ovunque.

Devoto: Come persona o come energia?

Prabhupāda: Con la Sua energia, e anche di persona. Non possiamo vederLo come persona con i nostri occhi attuali, ma l'energia la si può percepire. Chiarite questo punto sempre di più. Quando realizza pienamente questo verso, che tutto è brahma, sarvaṁ khalv idaṁ brahma, il devoto avanzato, non vedrà nient'altro che Kṛṣṇa.

Devoto: Śrīla Prabhupāda, c'è una vera differenza tra l'energia materiale e l'energia spirituale?

Prabhupāda: Sì c'è differenza, ci sono molte differenze. Per esempio l'elettricità, fa funzionare così tante cose differenti, l'energia. Fa funzionare anche il dittafono, l'elettricità; la stessa energia elettrica. Perciò Kṛṣṇa dice ahaṁ sarvasya prabhavaḥ (BG 10.8). Lui è l'origine di tutto.

Devoto: È spiegato nella Bhagavad-gītā che uno cambia corpo durante la vita, ma noi vediamo che un nero non diventa bianco, o che vi è una costante; c'è qualcosa di costante all'interno del corpo sebbene cambi. Che cos'è? Cosa succede? Si cambia corpo ma tuttavia riconosciamo qualcuno dalla sua giovinezza fino alla vecchiaia.

Prabhupāda: Quando sarete ulteriormente avanzati troverete che non c'è distinione tra nero e bianco. Proprio come un fiore cresce con tanti colori diversi, ma viene dalla stessa origine; come tale non c'è alcuna differenza, ma per renderlo bello ci sono tanti colori. Nei raggi del sole ci sono sette colori, e da quei sette colori, si manifestano molti colori. Originano da un colore, il bianco, e poi vengono tanti altri colori. Chiaro, o no?

Devoto: Śrīla Prabhupāda, se Kṛṣṇa ha creato tutto, e tutto è sottomesso al volere di Kṛṣṇa, possiamo davvero dire ciò che è buono o cattivo?

Prabhupāda: Non c'è né buono né cattivo, è una speculazione mentale. Ma nel complesso, nel mondo materiale, s'intende tutto brutto.