IT/Prabhupada 0095 - Il Nostro Lavoro è Arrenderci

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Il Nostro Lavoro è Arrenderci
- Prabhupāda 0095


Lecture on BG 4.7 -- Bombay, March 27, 1974

Ci stiamo sottomettendo, ma non ci stiamo sottomettendo a Kṛṣṇa. Questa è la nostra condizione malata. Questa è la malattia. E lo scopo del movimento per la coscienza di Kṛṣṇa è quello di curare questa malattia. Cura questa malattia. Kṛṣṇa viene personalmente. E lo dice: yada yada hi dharmasya (BG 4.7). Le dharmasya glāniḥ, discrepanze in materia religiosa, quando ci sono discrepanze, Kṛṣṇa dice, tadātmānaṁ sṛjāmy aham. E abhyutthānam adharmasya. Ci sono due motivi. Quando le persone non si sottomettono a Kṛṣṇa, fabbricano così tanti "Kṛṣṇa", tanti mascalzoni, a cui sottomettersi. Questo è adharmasya. Dharma significa sottomettersi a Kṛṣṇa, ma invece di sottomettersi a Kṛṣṇa, vogliono arrendersi ai gatti, ai cani, a questo, a quello e a tante altre cose. Questo è Adharma. Kṛṣṇa non è venuto per stabilire la cosiddetta religione induista, la religione musulmana o la religione cristiana. No. Egli è venuto a stabilire la vera religione. Vera religione significa sottomettersi, arrendersi alla vera persona. E questa è vera religione. Ci stiamo sottomettendo. Ognuno ha qualche idea ed è a quell'idea che lui si è arreso. Che sia politica, sociale, economica, religiosa, qualsiasi cosa. Ognuno ne ha una propria. E c'è un leader per ogni ideale. Ma il nostro compito è quello di sottometterci. Questo è un dato di fatto. Ma non sappiamo a chi sottometterci e questo è il problema. E poiché la sottomissione è sbagliata o fuori luogo, il mondo intero è in una condizione caotica. Stiamo cambiando da una sottomissione all'altra." Non più nel Partito del Congresso. Ora sto col Partito Comunista." E ancora: "Non più col partito comunista. Questo partito... quel partito." Qual'è l'utilità nel cambiare partito? A causa di questo o di quel partito, non sono sottomessi a Kṛṣṇa. Quindi a meno che non arriviate a sottomettervi a Kṛṣṇa, non ci può essere vera pace. Questo è il punto. Semplicemente passare dalla padella alla brace non vi salverà. Pertanto l'ultima istruzione di Kṛṣṇa è

sarva-dharmān parityajya
mām ekaṁ śaraṇaṁ vraja
ahaṁ tvāṁ sarva-pāpebhyo
mokṣayiṣyāmi...
(BG 18.66)

Quindi discrepanza nella religione significa... E questo è anche affermato nel Bhagavatam: Sa vai puṁsāṁ paro dharmah. Il dharma superiore o di prima classe. Parah significa superiore, trascendentale. Sa vai puṁsāṁ paro dharmo yato bhaktir adhokṣaje (SB 1.2.6). Quando ci sottomettiamo ad Adhoksaja... Adhoksaja significa la trascendenza suprema, o Kṛṣṇa. Un altro nome di Kṛṣṇa è Adhoksaja. Ahaituky apratihata. Ahaituki significa senza alcuna causa. Senza alcuna causa. Non è che: "Kṛṣṇa è questo o quello, quindi mi sottometto a Lui." No. Senza causa. Ahaituky apratihata. E non può essere controllato. Nessuno lo può fare. Se ci si vuole sottomettere a Kṛṣṇa, non c'è alcun ostacolo, nessun impedimento. Potete farlo in qualsiasi situazione. Potete farlo. Ahaituky apratihata yayātmā suprasīdati. Allora la vostra atmā, l'anima, la mente, il corpo, saranno soddisfatti. Questo è il metodo.