IT/Prabhupada 0166 - Non Puoi Far Smettere di Nevicare

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Non Puoi Far Smettere di Nevicare
- Prabhupāda 0166


Lecture on BG 2.7-11 -- New York, March 2, 1966

Non dobbiamo dimenticare che noi siamo sempre sotto l'influsso della sofferenza. Ci sono tre tipi di sofferenze. Non sto parlando di questo problema economico o... Questa è anche un’altra sofferenza. Ma secondo la conoscenza vedica - è un fatto - ci sono tre tipi di sofferenze. Un tipo di sofferenza è dovuto al corpo e alla mente... Ora, supponiamo che io abbia mal di testa. Ora sento molto caldo, o sento molto freddo, ci sono molte sofferenze fisiche. Allo stesso modo, subiamo sofferenze dovuto alla mente. La mia mente non sta bene oggi. Sono stato... Qualcuno mi ha detto qualcosa. Quindi io sto soffrendo. O ho perso qualcosa o qualche amico, tante cose. Quindi, le sofferenze dovute al corpo e alla mente, e dopo ci sono le sofferenze causate dalla natura. Questo si chiama adhidaivika, con quale non abbiamo nessun controllo. La sofferenza non si può evitare, non abbiamo il controllo, specialmente... Supponiamo che ci sia una forte nevicata. L'intera città di New York è invasa dalla neve, tutti noi ci sentiamo in disagio. Questo è un tipo di sofferenza. Ma va oltre il vostro controllo. Non potete fermare la neve. Vedete? Se alcuni, un po, c'è vento, vento freddo, non potete fermarlo. Questo si chiama adhidaivika sofferenza. La sofferenza della mente e la sofferenza del corpo sono chiamati adhyātmika. E ci sono altre sofferenze, adhibhautika, sofferenze causate da altri esseri viventi, il mio nemico, un animale o qualche verme, tanti altri. Quindi, queste tre tipi di sofferenze ci sono sempre. Sempre. E... Ma noi non vogliamo tutte queste sofferenze. Quando questa domanda si affaccia nella mente...

Ora qui Arjuna è consapevole del fatto che "C'è una lotta, ed è il mio dovere combattere contro il nemico, ma c'è sofferenza perché devo combattere contro i miei parenti. Così questa è la sua sensazione. Quindi, a meno che l'essere umano diventa cosciente, e si risveglia comprendendo il fatto che siamo sempre subendo molta sofferenza, ma non vogliamo tutte queste sofferenze... Questa domanda... Questa persona ha bisogno di avvicinare un maestro spirituale, quando diventa cosciente. Vedete? Fino a quando rimane un animale, egli non sarà in grado di capire che soffre sempre. Lui non lo sa, non gli importa, o non vuole trovare una soluzione. Arjuna soffre, e vuole trovare una soluzione, e quindi accetta un maestro spirituale. Così, quando siamo coscienti delle nostre sofferenze, ci svegliamo a questa situazione di sofferenza... La sofferenza c'è. La dimenticanza o l'ignoranza della sofferenza non ha alcun significato. La sofferenza è lì. Ma quando una persona diventa molto seria, cerca di trovare una soluzione alla sua sofferenza, allora c'è bisogno di un maestro spirituale. Proprio come Arjuna ora richiede un maestro spirituale. È chiaro? Sì. Così la sofferenza c'è. Non richiede alcuna educazione, semplicemente pensando che, ci riflette, che "Non voglio tutte queste sofferenze, ma sto soffrendo. Perché? C'è qualche soluzione?" C'è...?" Ma c'è una soluzione. Ci sono tutte queste scritture, c'è tutta questa conoscenza vedica, tutto... E non solo la conoscenza vedica... Ora... Oh, perché andate a scuola? Perché andante all'università? Perché volete una formazione scientifica? Perché state studiando legge? Tutto è destinato per dare fine alle nostre sofferenze. Se non ci fosse la sofferenza, allora nessuno sarebbe interessato all'istruzione. Vedete? Ma lui pensa che "Se io divento istruito, se divento un medico o se divento un avvocato o se divento un ingegnere, sarò felice." Felice. Questo è l'obiettivo finale. "Voglio ottenere un buon lavoro, se lavoro per il governo sarò felice."

Quindi la felicità è il fine di ogni, voglio dire, di ogni perseguimento. Quindi... Ma questa mitigazione delle sofferenze, sono temporanee. La vera sofferenza, la sofferenza reale è dovuta alla nostra, a questa esistenza materiale, queste tre tipi di sofferenze. Così, quando una persona diventa consapevole della sua sofferenza, e vuole trovare una soluzione a questa sofferenza, allora c'è bisogno di un maestro spirituale. Ora, se si vuole trovare una soluzione alle vostre sofferenze, e si desidera consultare una persona, ora che tipo di persona è necessario avvicinare che può mettere fine a tutte le vostre sofferenze? Una scelta si deve fare. Se desiderate acquistare un gioiello, diamante, o una cosa molto importante, e andate in un negozio di alimentari... Con questo tipo d'ignoranza - sarete truffati. Sarete truffati. Almeno si deve andare in un negozio di gioielli. Gioielleria, vedete? Dovete avere tanto di conoscenza.