IT/Prabhupada 0287 - Ravviva la Tua Memoria, il Tuo Amore per Krishna

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Ravviva la Tua Memoria, il Tuo Amore per Krishna
- Prabhupāda 0287


Lecture -- Seattle, September 30, 1968

Prabhupāda: Ci sono domande?

Madhudvisa: Prabhupāda, va bene per noi per leggere lo Śrīmad-Bhāgavatam dato che abbiamo ricevuto la tua Bhagavad-gītā appena uscita? O dovremmo semplicemente dedicare completamente tutto il nostro tempo per studiare 'La Bhagavad-gītā così com'è', e quindi, poi passare da lì, o dobbiamo continuare il nostro studio dello Śrīmad-Bhāgavatam?

Prabhupāda: No, si dovrebbe leggere 'La Bhagavad-gītā così com'è'. Ma questa è solo una divisione preliminare. Nella piattaforma spirituale, tutto è assoluto. Se leggete la Bhagavad-gītā, troverete le stesse affermazioni come nello Śrīmad-Bhāgavatam. Non è che siccome si sta studiando lo Śrīmad-Bhāgavatam non dovete studiare la Bhagavad-gītā. Non è così. Leggete queste letterature e cantate Hare Krishna, seguite le regole e vivete felicemente. Il nostro programma è un programma molto felice. Noi cantiamo, balliamo, mangiamo krishna-prasādam, dipingiamo belle immagini di Krishna e le gurdiamo amabilmente decorate, e si legge la filosofia. Quindi, che cosa si vuole di più?

jāhnavā: Come e perché abbiamo perso la consapevolezza del nostro vero amore per Krsna all'inizio?

Tamāla Krishna: Come e perché abbiamo perso il nostro amore per Krsna all'inizio?

Jāhnavā: No, non l'amore. Proprio la consapevolezza dell'amore, del nostro vero amore per Krishna.

Prabhupāda: La nostra consapevolezza c'è. Tu ami qualcuno, ma è inteso che si debba amare Krishna, questo avete dimenticato. Anche la dimenticanza è la nostra natura. A volte ci dimentichiamo, e soprattutto perché siamo molto piccoli, minuti, per questo non mi ricordo neanche esattamente quello che stavo facendo ieri sera in questo momento. Quindi la dimenticanza non è innaturale per noi. E anche se qualcuno te lo ricorda, per accettarlo, anche questo non è innaturale. Quindi il nostro oggetto d'amore è Krishna. Un modo o nell'altro, Lo abbiamo dimenticato. Noi non tracciamo la storia di quando ci siamo dimenticati. Questo è lavoro inutile. Ma abbiamo dimenticato, questo è un dato di fatto. Ora rianimalo. Il ricordo c'è. Quindi cogli l'opportunità. Non cercare la storia di perché si è dimenticato, e quando era la data della mia dimenticanza. Anche se lo sai, che utilità ha? L'avete dimenticato. Prendetelo. Proprio come se si va da un medico, lui non ti chiederà mai come hai avuto questa malattia, qual è la storia di questa malattia, in quale data, a che ora siete stati infettati. No. Lui semplicemente sente il tuo battito e vede che hai una malattia e ti dà la medicina. Sì. Prendi. Allo stesso modo, noi stiamo soffrendo, questo è un dato di fatto, nessuno può negare. Perché si soffre? Dimenticando Krishna. Questo è tutto. Ora tu ravviva la tua memoria riguardo Krishna, e diventi felice. Questo è tutto. Una cosa molto semplice. Ora non cercare di scoprire la storia di quando hai dimenticato. Avete dimenticato, questo è il punto, perciò si soffre. Ora qui c'è un'opportunità, il Movimento per la Coscienza di Krishna. Risveglia la tua memoria, il tuo amore per Krishna. Una cosa semplice. Canta Hare Krishna, danza, e prendi Kṛṣṇa-prasāda. E se non si è istruiti, si è analfabeti, ascoltare. Basta tu abbia un dono naturale, l'orecchio. Tu hai avuto una lingua. Così si può cantare Hare Krishna e si può sentire la Bhagavad-gītā o lo Śrīmad-Bhāgavatam da persone che hanno conoscenza. Non vi è alcun impedimento. Nessun impedimento. Non è richiesto alcun prerequisito. Semplicemente è necessario utilizzare qualunque risorsa tu abbia. Questo è tutto. Devi accettare. Questo è richiesto. "Sì, io accetterò la coscienza di Krishna". Questo dipende da te perché tu sei indipendente. Se non siete d'accordo: "No. Perché dovrei accettare Krishna?" nessuno te Lo può dare. Ma se siete d'accordo, è qui, molto semplice. Prendete lo.