IT/Prabhupada 0297 - La Ricerca della Comprensione della Verità Assoluta Necessita di Un Maestro Spirituale

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

La Ricerca della Comprensione della Verità Assoluta Necessita di Un Maestro Spirituale
- Prabhupāda 0297


Lecture -- Seattle, October 4, 1968

Nel nostro metodo, ādau gurvāśrayaṁ sad-dharma pṛcchāt. Uno deve accettare un maestro spirituale autentico e deve informarsi da lui: sad-dharma pṛcchāt. Allo stesso modo, nello Śrīmad-Bhāgavatam si dice anche: jijñāsuḥ śreya uttamam. "Per chi cerca di capire la Verità Assoluta, è richiesto un maestro spirituale". tasmād gurum prapadyeta jijñāsuḥ śreya uttamam (SB 11.3.21) jijñāsuḥ significa inquisitivo, uno che chiede. L'inchiesta è naturale. Proprio come un bambino: con lo sviluppo della sua vita egli chiede ai genitori. "Padre, che cosa è questo? Mamma, che cos'è questo? Che cosa è? Che cosa è?" Ciò è buono. Un ragazzo, un bambino, che sta indagando, significa che è un ragazzo molto intelligente. Quindi dovremmo essere intelligenti e chiedere, jijñāsā. brahma-jijñāsā. Questa vita è fatta per brahma-jijñāsā, per capire, per informarsi su Dio. Allora è una vita di successo. athāto brahma jijñāsā. E dopo aver indagato, indagato, indagato, comprendendo, comprendendo, comprendendo, allora qual è la fase finale? E' detto nella Bhagavad-gītā: bahūnāṁ janmanām ante jñānavān māṁ prapadyate (BG 7.19), Dopo molte, molte nascite di inchiesta, quando si diventa in realtà un uomo saggio, un uomo di conoscenza, poi cosa succede? bahūnāṁ janmanām ante jñānavān māṁ prapadyate: "Lui si arrende a me", dice Krishna. Perché? vāsudevaḥ sarvam iti. Egli capisce che Vasudeva, Krishna, è la causa di tutte le cause. sa mahātmā su-durlabhaḥ. Ma questo tipo di grande anima, che capisca, è molto rara. Perciò la Caitanya-caritāmṛta dice: "sei bado catura, lui è molto intelligente."

Quindi queste sono le definizioni di 'persona intelligente'. Quindi, se vogliamo essere intelligenti, possiamo adottare il metodo di come diventare intelligenti. Ma d'altra parte, se siamo realmente intelligenti, perché non accettare questa coscienza di Krishna immediatamente e diventare intelligenti? Senza, senza seguire il metodo, prendendo... Vi è offerto dall'incarnazione più magnanima, Sri Caitanya. Ti sta offrendo, krishna-prema-pradāya te (CC Madhya 19.53). Sta dando amore per Krishna. Rūpa Gosvāmī offrì i suoi rispetti al Sri Caitanya: namo mahā-vadānyāya kṛṣṇa-prema-pradāya te. "O mio caro Sri Caitanya, Tu sei il più caritatevole, magnanimo di tutte le incarnazioni. Perché? Perché stai dando direttamente l'amore per Krishna. L'amore per Krishna, che non può essere raggiunto dopo molte, molte nascite, Tu lo stai dando a buon mercato, 'Prendi subito'. namo mahā-vadānyāya kṛṣṇa-prema-pradāya te kṛṣṇāya kṛṣṇa-caitanya. Potevano capire questo 'Tu sei Krishna'; altrimenti non era possibile per nessuno offrire krishna-prema, l'amore per Krishna, così a buon mercato. "Sei Krishna, Hai avuto quel potere". E in realtà Lui è così. Krishna non è riuscito a dare krsna-prema, l'amore per Krishna, quando venne personalmente e insegnò la Bhagavad-gītā. Ha semplicemente detto, sarva-dharmān parityajya mām ekaṁ śaraṇaṁ vraja (BG 18.66). Ma la gente Lo fraintese. Perciò Krishna è venuto come devoto e ha offerto Kṛṣṇa-prema alla gente in generale. Quindi la nostra richiesta a tutti è che si accetti questo Movimento per la Coscienza di Krishna, e sentirete che non vorrete di più, niente di più. Soddisfatti, pienamente soddisfatti.

Molte grazie.