IT/Prabhupada 0372 - Spiegazione di "Anadi Karama Phale"

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Spiegazione di "Anadi Karama Phale"
- Prabhupāda 0372


Anadi Karama Phale and Purport - Los Angeles

anādi karama-phale. anādi karama-phale pori' bhavārṇava-jale taribāre nā dekhi upāya. Questa è una canzone cantata da Bhaktivinoda Ṭhākura raffigurante l'immagine dell'anima condizionata. Qui viene detto, è Bhaktivinoda Ṭhākura che sta parlando, presentandosi come un essere umano ordinario: "A causa delle mie attività interessate passate, ora sono caduto in questo oceano d'ignoranza, e non trovo alcun mezzo per venir fuori da questo grande oceano. E' proprio come l'oceano di veleno", e viṣaya-halāhale, divā-niśi hiyā jvale. "Come quando si vuole del cibo piccante e brucia il cuore, allo stesso modo, stiamo cercando di essere felici attraverso il piacere dei sensi, ma in realtà otteniamo proprio l'opposto, una causa di bruciore del nostro cuore". e viṣaya-halāhale, divā-niśi hiyā jvale, "Quella sensazione di bruciore continua per 24 ore, giorno e notte". mana kabhu sukha nāhi pāya, "E a causa di ciò la mia mente non è affatto soddisfatta". āśā-pāśa-śata-śata kleśa dey abirata, "Faccio sempre piani, a centinaia e migliaia, di come farò a diventare felice, ma in realtà mi causano problemi e dolore, per 24 ore".

pravṛtti-ūrmira tāhe khelā, "Esattamente come le onde dell'oceano, che s'infrangono continuamente, l'una dopo l'altra; questa è la mia condizione". kāma-krodha-ādi caya bāṭapāre dey bhaya, "Oltre a ciò, ci sono tanti ladri e disonesti. Soprattutto ce ne sono sei, come la lussuria, l'ira, l'invidia, l'illusione, e sono sempre presenti in tanti modi, e ho paura di loro". abasāna hoilo āsi' belā, "In questo modo la mia vita sta avanzando, sto arrivando al punto finale". jñāna-karma ṭhaga dui more pratāriyā loi, "Sebbene questa sia la mia posizione, tuttavia, due tipi di attività, ossia la speculazione mentale e le attività interessate, mi ingannano". jñāna-karma ṭhaga. ṭhaga significa imbroglione. Ci sono: jñāna-karma ṭhaga dui more pratāriyā loi, "Mi stanno fuorviando", abaśeṣe fele sindhu-jale, "E dopo avermi fuorviato mi portano sulla costa e mi spingono giù nel mare". e heno samaye bandhu, tumi kṛṣṇa kṛpā-sindhu, "In tali circostanze, mio caro Krishna, sei l'unico amico", tumi kṛṣṇa kṛpā-sindhu. kṛpā kori' tolo more bale, "Ora non ho la forza per uscire da questo oceano d'ignoranza, così chiedo, prego ai Tuoi piedi di loto, che con la Tua forza, Tu possa gentilmente sollevarmi". patita-kiṅkare dhari' pāda-padma-dhūli kori', "Dopo tutto, io sono il tuo servitore eterno. E, in un modo o nell'altro, sono caduto in questo oceano; benevolmente raccoglimi e stabiliscimi come granello di polvere ai Tuoi piedi di loto". deho bhaktivinoda āśraya, "Bhaktivinoda Ṭhākura supplica: Sii benevolo, dammi rifugio ai Tuoi piedi di loto". āmi tava nitya-dāsa, "In realtà io sono tuo eterno servitore". bhuliyā māyāra pāś, "In un modo o nell'altro Ti ho dimenticato, e ora sono caduto nella rete di Māyā". baddha ho'ye āchi doyāmoy, "Mio ​​caro signore, sono coinvolto in questo modo. Gentilmente salvami".