IT/Prabhupada 0759 - Le Mucche Sanno 'Questa Gente Non Mi Ucciderà' - Non Hanno Ansietà

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Le Mucche Sanno 'Questa Gente Non Mi Ucciderà' - Non Hanno Ansietà
- Prabhupāda 0759


750522 - Lecture SB 06.01.01-2 - Melbourne

Il maiale ha gusto nel mangiare cose simili agli escrementi; ciò significa che può assumere qualsiasi alimento, persino gli escrementi. Questa è la vita del maiale. E la vita umana? No no no. Perché dovreste accettarlo? Dovete avere solo buona frutta, fiori, cereali e verdure, e preparazioni con derivati del latte, e mangiarli. Dio vi ha dato questo. Perché dovreste mangiare escrementi? Così è la coscienza umana.

Per cui, quando miglior cibo è disponibile, devo prendere il miglior cibo; pieno di vitamine, ricco di gusto, pieno di energia. Perché dovrei prendere qualcos'altro? No. Questa è intelligenza umana. Pertanto il nostro programma è che offriamo a Krishna il cibo migliore. Krishna dice: "DamMi questo alimento." Quale? Patraṁ puṣpaṁ phalaṁ toyaṁ yo me bhaktyā prayacchati, tad aham aṣnāmi (BG 9.26). Se invitate un ospite dovreste chiedergli: "Mio caro amico, cosa posso offrirti da mangiare che ti piace?" E se dice: "Dammi questa cosa, sarò molto contento", è vostro dovere dargliela. Allo stesso modo, le persone possono chiedere: "Perché non posso offrire la carne a Krishna?" No, Krishna non lo dice. Krishna non la vuole. Krishna menziona nella Bhagavad-gītā: "Tu damMi patraṁ puṣpaṁ phalaṁ toyaṁ yo me bhaktyā prayacchati" (BG 9.26), "DamMi verdure, damMi frutta, damMi grano, damMi latte, acqua buona, bei fiori, tulasī", tad aham aṣnāmi, "Io mangio questo". Krishna, o Dio, può mangiare qualsiasi cosa perché è Dio. Egli è onnipotente. Ma Egli sta chiedendo ai devoti: "DamMi queste cose"; per cui offriremo a Krishna queste cose preparando delle varietà. Questa è la nostra intelligenza. È possibile preparare delle varietà, proprio come per il latte. Potete preparare cinquanta diversi tipi di preparazioni dal latte, come minimo. Tante varietà.

A New Vrindaban stiamo mantenendo mucche. Questo è un esempio. E le mucche stanno dando latte il doppio rispetto agli altri agricoltori. Perché? Perché le mucche sanno: "Questa gente non mi ucciderà"; non sono in ansia. Supponiamo che siate impegnati in alcuni lavori; se sapete che dopo sette giorni sarete uccisi, potete fare bene il lavoro? No. Allo stesso modo le mucche, nei paesi occidentali, sanno: "Questa gente mi dà buoni cereali ed erba ma, alla fine, mi uccideranno". Quindi non sono felici. Ma se sono certe che non saranno uccise allora daranno il doppio del latte. Doppio latte. Ciò è affermato negli śāstra. All'epoca di Mahārāja Yudhiṣṭhira le mammelle delle mucche erano così colme che gocciolavano sul terreno di pascolo, e tutta la terra da pascolo diventava umida, impregnata di latte. Il terreno diventava fangoso per il latte, non per l'acqua. Questa era la situazione. Per questo la mucca è così importante: perché possiamo ottenere buon cibo, il latte. Ogni mattina il latte è necessario. Ma che giustizia è questa, che dopo aver preso il latte dall'animale lo si uccide? È una buona giustizia? E' molto, molto peccaminoso, e dobbiamo soffrire per questo. E negli śāstra viene detto: "Se compi questo atto peccaminoso andrai in quel tipo di inferno"; ci sono descrizioni nel quinto Canto.