IT/Prabhupada 1002 - Se amo Dio per qualche profitto, allora questo è un affare; questo non è amore

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Se amo Dio per qualche profitto, allora questo è un affare; questo non è amore
- Prabhupāda 1002


750713 - Conversation B - Philadelphia

Sandy Nixon: Come si fa a sapere se un maestro spirituale è autentico, quindi, che può condurli?

Prabhupāda: Chi insegna queste cose, come conoscere Dio e come amarlo, lui è un maestro spirituale. Altrimenti è un finto, falso furfante. A volte loro ingannano "Io sono Dio". Povera gente, non sanno che cos'è Dio, e un mascalzone propone, "Io sono Dio", e loro lo accettano. Proprio come nel tuo paese hanno eletto Nixon come presidente, e di nuovo lo trascinano. Ciò significa che non sapevano chi è veramente un presidente autentico, hanno eletto qualcuno, e ancora una volta hanno dovuto trascinarlo fuori. Similmente, le persone sono sciocche. Qualsiasi mascalzone viene, e dice, "Io sono Dio", loro accettano. E ancora accettano un'altro. Questo sta avanti. Quindi uno deve essere un così serio studente da capire che cos'è Dio e come amarlo. Questa è la religione. Altrimenti, è semplicemente una perdita di tempo.

Questo è cosa stiamo insegnando. Questa è la differenza che c'è tra gli altri e noi. Noi presentiamo Kṛṣṇa, il Signore Supremo, la scienza, come conoscere lui. La Bhagavad-gītā è lì, il Bhāgavata è li. Non imbroglioni. Autorizzato. Per questo questa è l'unica istituzione che può insegnare a conoscere Dio e come amarlo. Due affari. Non c'è un terzo affare. Non è il nostro affare di chiedere a Dio di darci le nostre necessità. Sappiamo che Dio dà necessità a tutti, anche per chi non ha religione. Proprio come i cani e gatti, loro non hanno religione. Non sanno che cos'è la religione. Ma nonostante, i gatti ed i cani sono forniti per le loro necessità della vita. Allora perché dovremmo disturbare Kṛṣṇa chiedendogli: "Dacci il nostro pane quotidiano"? Egli sta già fornendo. La nostra attività è come amarlo. Questa è religione. Dharmaḥ projjhita-kaitavaḥ atra paramo nirmatsarāṇāṁ satāṁ vāstavaṁ vastu vedyam atra (SB 1.1.2). Sa vai puṁsāṁ paro dharmaḥ yato bhaktir adhokṣaje (SB 1.2.6): "Questa è la religione di prima classe, che insegna come amare Dio". E questo amore, non per alcun motivo materiale: "Dio, dammi questo. Allora ti amo." No. ahaituki. Amore significa senza alcun profitto personale. Se amo Dio per qualche profitto, questo è un affare; questo non è amore. Ahaituky apratihatā.. E tale amore per Dio non può essere controllato da qualsiasi causa materiale. In qualsiasi condizione, si può imparare ad amare Dio. Non è condizionale, che " sono un uomo povero. Come posso amare Dio? Ho avuto così tante cose da fare. "No, non è così. Povero, ricco, giovane o vecchio, bianco o nero, non vi è alcun impedimento. Se uno vuole amare Dio, può amarlo.