IT/Prabhupada 1012 - Ascoltare e Ripetere, Ascoltare e Ripetere. Non Dovete Inventare

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Ascoltare e Ripetere, Ascoltare e Ripetere. Non Dovete Inventare
- Prabhupāda 1012


750620c - Arrival - Los Angeles

Prabhupāda: La propensione, la tendenza, c'è. Naturalmente io voglio amare qualcuno. Non è innaturale. Quando l'amore è riposto in Krishna, allora è perfetto. I Māyāvādī sono frustrati; quindi vogliono portare questo amore a zero. Non riescono a capire l'amore di Krishna con le gopī, pensano che sia un'altra espressione di quello materiale. Oh, come stai Hayagrīva prabhu? Come stai? Sembri meglio. Sembri stare meglio; più luminoso rispetto a quando ti ho visto a New Vrindaban. Hai così tanto talento nel servire Krishna. Tutti ce l'hanno. Stavo dicendo questo. Dobbiamo utilizzarlo. Ti ho incontrato fin dal primo inizio e ti ho insegnato a curare le edizioni. Quello è stato l'inizio del nostro 'Back to Godhead'. Egli è anche un buon dattilografo. Lo sapevate? Penso che lui sia il migliore di tutti i nostri uomini; può dattilografare molto rapidamente e in modo corretto. Penso che, nel nostro gruppo, Hayagrīva prabhu e Satsvarūpa Mahārāja siano dattilografi molto bravi. E Jayādvaita, credo che anche tu lo sia, no? Sei un bravo dattilografo? Allora, perché non avete pubblicato l'articolo di Bali-Mardana?

Jayādvaita: Eravamo in attesa. Non eravamo sicuri se fosse opportuno pubblicarlo.

Prabhupāda: Era deluso. Ha pubblicato. Ha scritto molto bene.

Jayādvaita: Ha scritto bene?

Prabhupāda: Sì.

Jayādvaita: Possiamo pubblicarlo?

Prabhupāda: Quindi dovremmo... Sì, qui c'è il... Come è?

Brahmānanda: "illusione e realtà," due saggi...

Prabhupāda: L'ha presentato molto bene. Dovremmo incoraggiare i nostri uomini.

Jayādvaita: Pubblicandolo.

Prabhupāda: Sì. E i nostri uomini, tutti i nostri uomini, dovrebbero scrivere. Altrimenti come sapremo di aver compreso la filosofia? Scrivere significa śravaṇaṁ kīrtanam. śravaṇaṁ significa ascoltare dall'autorità, e ripeterlo nuovamente. Questo è il nostro impegno, śravaṇaṁ kīrtanam viṣṇoḥ (SB 7.5.23); riguardo a Viṣṇu, non qualche politico o qualunque altro uomo. Śravaṇaṁ kīrtanaṁ viṣṇoḥ, riguardo Krishna, o Viṣṇu. Questo è il successo. Ascoltate e ripetere, ascoltare e ripetere. Non dovete inventare. Ognuno di noi. Semplicemente riproducendo il significato che vi ho dato nel Bhāgavatam si diventa un buon oratore. Cosa sto facendo io? Sto facendo la stessa cosa, scrivendo la stessa cosa, in modo che l'uomo moderno possa capire. Stiamo ripetendo la stessa cosa. Anche gli altri ripetono la stessa cosa, la gratificazione dei sensi. Punaḥ punaś carvita-carvaṇānām (SB 7.5.30). Ma poiché ciò è materiale, non ottengono la felicità. Ma le cose spirituali -lo stesso cantare, ripetere Hare Kṛṣṇa- ci danno la felicità trascendentale. Cosa stiamo facendo? Lo stesso "Hare Kṛṣṇa, Hare Kṛṣṇa." Il procedimento è lo stesso; l'argomento è diverso. Allora, perché siete indietro con la pubblicazione? Ora, tutti i grandi uomini sono qui. Perché i nostri libri sono indietro? Perché? Qui ce ne sono di editori. Non credo che ci sia alcuna scarsità.

Rāmeśvara: Ora, non c'è scarsità.

Prabhupāda: Ce n'era prima? (interruzione)

Rāmeśvara: Se vogliamo che i libri sano stampati molto rapidamente, i nuovi libri devono essere stampati in America.

Prabhupāda: E ristamparli lì.

Rāmeśvara: Sì, possiamo farlo.

Prabhupāda: Allora perché non dare loro comunque qualche libro?

Rāmeśvara: Stiamo dando un sacco di lavoro quest'anno in Giappone.

Prabhupāda: Sì, sì. Dobbiamo trattare con loro molto bene. Hanno aiutato all'inizio. Sì. Ho dato loro solo $ 5,000 per cominciare, e ho fatto l'ordine per 52.000, ma ci hanno sosteuto. Hanno avuto i soldi. Si sono fidati che non li avremmo ingannati. La nostra relazione è molto buona. Utilizzatela. (interrotto) ...ragazza era che i Giapponesi apprezzano le nostre pubblicazioni.

Rāmeśvara: La ragazza. Mūla-prakṛti. La ragazza che ti ha visto alle Hawaii, Mūla-prakṛti.

Prabhupāda: Si. Era molto entusiasta. Mūla-prakṛti. Dov'è Yadubara prabhu?

Jayatīrtha: E' proprio qui.

Prabhupāda: Ti senti bene, ora?

Yadubara: Si, sono molto migliorato.

Prabhupāda: Molto bene. State tutti bene?

Devoti: Si.

Prabhupāda: Anche tu ti senti bene?

Viśākhā: Ora sto bene.

Prabhupāda: Molto bene.