IT/Prabhupada 1015 - Senza che Vi Sia Alcuna Forza Dietro la Materia Non Può Esservi Alcuna Creazione

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Senza che Vi Sia Alcuna Forza Dietro la Materia Non Può Esservi Alcuna Creazione
- Prabhupāda 1015


720200 - Lecture SB 01.01.01 - Los Angeles

oṁ namo bhagavate vāsudevāya
janmādy asya yato 'nvayād itarataś cārtheṣv abhijñaḥ svarāṭ
tene brahma hṛdā ya ādi-kavaye muhyanti yat sūrayaḥ
tejo-vāri-mṛdāṁ yathā vinimayo yatra tri-sargo 'mṛṣā
dhāmnā svena sadā nirasta-kuhakaṁ satyaṁ paraṁ dhīmahi
(SB 1.1.1)

Si tratta di una preghiera offerta da Śrīla Vyāsadeva prima di scrivere lo Śrīmad-Bhāgavatam. Egli offre i suoi rispettosi omaggi a Bhagavate Vāsudeva. 'Bhagavate' indica la Persona Suprema, che è conosciuto come Vāsudeva. Krishna apparve come il figlio di Vasudeva, perciò è chiamato Vāsudeva. Un altro significato è che Egli è onnipervadente. Egli è presente dappertutto. Vāsudeva, la Persona Suprema, l'origine di tutto. "Janmādy asya yatah". 'Janma' significa creazione. La creazione di questo mondo materiale, la manifestazione cosmica proviene da Vāsudeva. 'Janma-adi' significa creazione, mantenimento, e annientamento. Tutto ciò che esiste in questo mondo materiale ha tre caratteristiche. Viene creato in un certo momento; esiste per un certo numero di anni, e poi viene dissolto, annientato. Ciò è definito: janmādy asya-janmasthiti yah.

Quindi, tutto ha origine dal Signore Supremo. Anche la manifestazione cosmica emana da Lui. Esiste per la Sua energia, l'energia esterna, ed è mantenuta dalla Sua energia esterna; e, quando tutto ciò che è materiale si dissolve definitivamente, o viene annientato, dopo quell'annientamento il potere si fonde in Lui. La potenza, l'energia, emana da Lui ed è mantenuta dalla Sua energia; e di nuovo, quando si dissolve, si fonde in Lui. Questo è il percorso di creazione, mantenimento e dissoluzione. Ora, riguardo la questione del potere supremo o la fonte suprema, qual è la natura di tale fonte suprema? E' materia o forza viva? Il Bhāgavatam dice: "No, non può essere la materia." Dalla materia nulla si crea automaticamente, non abbiamo tale esperienza. A meno che non ci sia qualche forza vivente dietro la materia non ci può essere la creazione di niente; noi non abbiamo tale esperienza. Proprio come qualsiasi cosa materiale, supponiamo l'automobile. Abbiamo tutta la macchina equipaggiata, le macchine sottili, eppure l'automobile non può muoversi automaticamente. Ci deve essere un guidatore. E il conducente è una forza vivente. Pertanto, la fonte originale di tutto deve essere una forza vivente; questa è la conclusione del Bhāgavatam.

E che tipo di forza vivente? Ciò significa che Lui sa tutto. Proprio come un meccanico esperto d motore, lui sa tutto; lui può rilevare, quando il motore della macchina si ferma, può rilevare subito perché l'automobile si è fermata. Così stringe una vite, o fa qualcosa in modo che si si metta ancora in moto. Pertanto nel Bhāgavatam si dice che la fonte originale di ogni emanazione conosce ogni cosa. Anvayād itarataś cārtheṣu. Direttamente e indirettamente. È così esperto. Proprio come io sono il creatore di questo corpo: io sono un'anima vivente e ho creato questo corpo secondo il mio desiderio, con l'energia, con la mia energia.