IT/Prabhupada 1044 - Nella Mia Infanzia Non Volevo Prendere Medicine

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Nella Mia Infanzia Non Volevo Prendere Medicine
- Prabhupāda 1044


751003 - Morning Walk - Mauritius

Prabhupāda: La politica empirica era molto buona, a condizione che sarebbe stato fatto per Krishna. Allora potrebbero unire il mondo intero.

Brahmānanda: Hanno avuto un gran buon talento nella gestione.

Prabhupāda: Oh, sì. Ma il tutto è stato previsto per la propria gratificazione dei sensi.

Brahmānanda: Sfruttamento.

Puṣṭa Kṛṣṇa: Se mai avessimo un tipo di potere come quello, e cercando di fare qualcosa di simile, avrebbero accusato di ciò come per le Crociate.

Prabhupāda: Le Crociate... Se avessero potuto ampliare le idee di cristianesimo, di amore per Dio, era un bene. Ma non era quello lo scopo. E' stato lo sfruttamento.

Puṣṭa Kṛṣṇa: Anche con la forza?

Prabhupāda: Sì. Se con la forza gli si dà un po' di giusta medicina, per lui è un bene. Nella mia infanzia non volevo prendere medicine. Esattamente come adesso. Così mi veniva data la medicina con la forza, col cucchiaio. Due uomini mi tenevano, e mia madre mi prendeva in braccio; e poi mi forzava, e io la prendevo. Non ho mai accettato di prendere qualsiasi medicinale.

Harikeśa: Dovremmo fare così ora, Śrīla Prabhupāda?

Prabhupāda: Allora mi uccidereste.