IT/Prabhupada 1045 - Cosa Posso Dire? Ogni Insensato Dirà Qualcosa Senza Senso. Come Posso Controllare?

From Vanipedia
Jump to: navigation, search

Cosa Posso Dire? Ogni Insensato Dirà Qualcosa Senza Senso. Come Posso Controllare?
- Prabhupāda 1045


751002 - Interview - Mauritius

Intervistatore (4): La filosofia indiana ha sempre insegnato che la luce viene da molte lampade. Ma voi state predicando che...

Prabhupāda: Che cosa?

Brahmānanda: Dice che la cultura indiana ha sempre insegnato che la luce viene da molte lampade.

Intervistatore (4): Ma la vostra predica consiste solo nella Gītā.

Prabhupāda: Sì. Quella è la luce suprema. Ci sono diversi gradi di luce. C'è luce solare, e c'è questa luce. Non si può paragonare questa luce con il Sole. La luce proviene dappertutto, ma questo non significa che la luce del Sole e questa luce siano la stessa. Prima di tutto capisci questo. Hai chiesto della luce. Prima di tutto capisci che ci sono gradi di luce. Non si può dire che questa luce e la luce del Sole siano la stessa.

Intervistatore (4): Con ciò vuole dire che quelli che si adattano alla luce degli insegnamenti provenienti dal Corano o dalla Bibbia hanno una luce minore?

Prabhupāda: Questo è il tuo impegno di studio. Ma noi diamo l'idea che la luce proviene dappertutto. C'è la lucciola. Anche quella è luce, e anche la luce del Sole è luce. Non si può pensare che la luce della lucciola e la luce del Sole siano uguali. Ora è il vostro impegno è vedere quale è la luce della lucciola e quale è la luce del Sole. Questo è il vostro impegno.

Intervistatore (6): È stato adeguatamente sostenuto, in particolare nei paesi del Terzo Mondo, che il vostro Movimento è sotto l'ala di alcuni Paesi imperialisti. Brahmānanda: Ha detto che ci sono certe affermazioni che il nostro Movimento è collegato con alcuni Paesi imperialisti.

Prabhupāda: Che dicano tutte quelle sciocchezze. Cosa posso dire io? Ogni insensato dirà qualcosa senza senso. Come posso controllare? Ci sono così tante sciocchezze; per questo stiamo cercando di rendere tutti questi insensati in esseri umani. Questo è il nostro programma. Finché si è insensati si continuerà a dire sciocchezze. Cosa posso fare?

Intervistatore (4): Swāmījī, voglio sapere una cosa. Questo śloka, da dove lo avete preso? Lo śloka, lāvaṇyaṁ keśa-dhāraṇam.

Prabhupāda: Sì. E' nel terzo capitolo del dodicesimo Canto dello Śrīmad-Bhāgavatam. (SB 12.2.6). (a parte :) Avete tutto il Bhāgavatam? Il Dodicesimo Canto?

Puṣṭa Kṛṣṇa: Non lo abbiamo con noi.

Prabhupāda: Allora potete annotarlo.